fbpx

Vittoria, nuovi libri per la Biblioteca comunale “Angelo Alfieri”

0

La biblioteca comunale, Angelo Alfieri, si arricchisce di nuove emissioni editoriali. Altri 100 volumi andranno ad accrescere il patrimonio librario e vanno ad aggiungersi ai 37.000 libri già presenti.
La Commissione straordinaria ha impegnato 1500 euro per l’acquisto di nuovi testi. Tra i libri acquistati ci sono classici della letteratura, della narrativa italiana e straniera e tante novità editoriali.
La scelta per redigere la lista dei libri da acquistare è stata estrapolata dall’elenco del Registro dei desiderata, un quaderno che contiene le proposte degli utenti di libri e testi che vorrebbero trovare in biblioteca.
“Implementare la ricchezza dei testi in biblioteca rappresenta una tappa importante per la crescita culturale dei cittadini e contribuisce a rafforzare un presidio culturale di estrema rilevanza. Tale atto va ad arricchire la dotazione libraria comunale dopo un periodo di stasi prolungatasi per diversi anni, segno anche dell’attenzione che si è voluta dare al settore della cultura e che ricadrà a beneficio della comunità studentesca in particolare e di tutta la collettività vittoriese. Noi confidiamo sul fatto che la biblioteca essendo un luogo aperto a tutti diventi sempre di più un centro di aggregazione culturale della città, e che possa far da stimolo
all’apertura di nuove librerie a Vittoria”, –  ha dichiarato la Commissione straordinaria.

Oggi la biblioteca vanta una raccolta di 37 mila volumi. La sua storia affonda le sua radici nei primi anni venti del ‘900, esattamente nel 1924* quando in città venne istituita la prima biblioteca chiamata “Biblioteca Popolare G. Carducci”. La sua raccolta libraria era di circa 2000 volumi.
Il sindaco  Giombattista Omobono, con Delibera della  Giunta Municipale n. 223 del 18/05/1945 istituì la prima “Biblioteca Comunale di Vittoria” con sede in via Carlo Alberto. Nel breve arco di pochi anni la Biblioteca venne incrementata con l’acquisto di libri e cospicue donazioni di fondi librari che continuano ancora oggi. Grazie  anche agli stanziamenti approvati in bilancio e i finanziamenti ottenuti dall’Ente Regionale e dal Ministero della Pubblica Istruzione per il tramite della soprintendenza ai Beni Culturali hanno arricchito il patrimonio della Biblioteca. L’incremento del patrimonio librario negli anni ha prodotto un numero sempre più alto di frequentatori.
Ogni anno la biblioteca registra l’affluenza di circa 4000 utenti.

Share.

About Author

Comments are closed.