fbpx

ViniMilo2020, convegno di vulcanologia e installazioni di LandArt in vigna

0

Dopo il focus sui vini vulcanici con l’associazione Volcanic Wines che riunisce produttori di varie regioni italiane e un press tour che ha portato in giro per alcune cantine di Milo giornalisti di prestigiose testate italiane, ViniMilo2020, giunta alla sua 40° edizione, si prepara al secondo di tre weekend – con eventi a numero chiuso per via dell’emergenza covid -dedicati alla cultura del vino: in programma un convegno con i vulcanologi dell’INGV sul suolo di Milo, degustazioni guidate con enologi e produttori, tour in vigna fra le installazioni di LandArt del maestro Alfio Bonanno, due incontri letterari, un’escursione domenicale nei boschi con il Cai e un banco assaggi con ben quaranta etichette dell’Etna fra Bianchi, Rossi, Rosati e Spumanti abbinati a prodotti tipici. Mentre per tutta la domenica pomeriggio Poste Italiane celebrerà con un annullo filatelico il 40 anni della ViniMilo.

Venerdì 4 settembre (Centro Servizi, ore 19) il weekend di ViniMilo comincia con “L’Etna fra i territori dei grandi bianchi”, focus a cura dell’azienda Benanti e condotto dall’enologo Federico Latteri con una comparazione fra bianchi europei di altissimo profilo ed etichette di Etna Bianco Superiore DOC di numerose cantine dell’Etna (prenotazione qui). Alle 20.30 sulla Scalinata dei Mille, primo appuntamento dell’Enoteca Letteraria con Giuseppe Riggio, autore di “Etna, sentieri raccontati” (Splen Edizioni), intervistato da Paolo Sessa.

Sabato 5 settembre (Museo Virtuale, ore 17) con i vulcanologi dell’INGV di Catania, Stefano Branca e Mauro Coltelli, intervistati dal giornalista Turi Caggegi si scopriranno i segreti del sottosuolo di Milo che rendono straordinario il suo Etna Bianco Superiore Doc. Alle 17.30 “Alle Radici”**, visita guidata fra arte, natura e vini a cura dell’Associazione Mindart e della storica dell’arte Laura Cavallaro che accompagnerà i visitatori alla scoperta delle installazioni di Land Art del maestro Alfio Bonanno, artista di fama internazionale. L’itinerario si snoda fra le vigne de “I Vigneri” dove Bonanno, intrecciando rami del bosco, ha realizzato “Incontro di vite”, due grandi nidi sospesi fra le chiome degli alberi che evocano il legame fra l’uomo e la natura. Il tour include la degustazione dei vini (info e costi scrivendo a info@mindart.it). Sempre sabato la degustazione “Etna 10 anni fa”, progetto dell’enologo Salvo Foti curato da Federico Latteri per studiare l’evoluzione degli Etna Doc della vendemmia 2010 (prenotazione qui).

Domenica 6 settembre saranno due gli appuntamenti con “Alle Radici”, alle 10.30 e alle 17.30 (è necessario prenotarsi). Mentre alle 12.30 (Case Pietracannone) si parte per il Sentiero Italia fino al Rifugio Citelli con le guide del CAI e la presenza del cantastorie Alfio Patti (prenotazione obbligatoria su segreteria@caicatania.it). Due gli appuntamenti al Centro Servizi: dalle 15 alle 20, l’annullo filatelico di Poste Italiane per celebrare il quarantennale della ViniMilo; mentre dalle 17.30 alle 22 saranno in degustazione oltre quaranta etichette di Rossi, Bianchi, Rosati e Spumanti dell’Etna abbinati a prodotti tipici (olio EVO, confetture e formaggio maiorchino) a cura dell’Associazione Strada del vino e dei sapori dell’Etna in collaborazione con SlowFood, i sommelier della Fisar e gli stessi produttori che illustreranno i propri vini (info e prenotazioni qui). Alle 20.30, sulla Scalinata dei Mille, il giornalista Turi Caggegi intervisterà l’enologo e produttore Salvo Foti, autore del volume “Etna, i vini del vulcano” (Maimone Editore) che ripercorre la sua esperienza umana e professionale fra i filari e nelle cantine del vulcano siciliano.

Tutti gli eventi sono a numero chiuso, occorre prenotarsi e munirsi di mascherina propria. I prossimi appuntamenti sono in programma per 11, 12 e 13 settembre.ViniMilo è sui social Facebook, Twitter e Instagram con l’hashtag #ViniMilo2020 e #ViniMilo40. INFO sul sito www.vinimilo.it.

Share.

About Author

Comments are closed.