fbpx

Un “villaggio gastronomico” a Cefalù”: ecco il “Sicily Food Festival”

0

Un “villaggio gastronomico” a Cefalù, dal 7 al 9 settembre: arriva il “Sicily Food Festival”. La cittadina tirrenica diventa “capitale internazionale del gusto”.

Un evento che ha come finalità principale quella di stimolare il dialogo tra enti pubblici e privati intorno ai temi della valorizzazione degli alimenti siciliani e della promozione del territorio.

Parliamo di un vero e proprio percorso tra profumi, odori, sapori e colori che si articolerà in diverse aree della città tra cui il lungomare “Giardina”, dove verrà allestito il palco principale, per i magnetici show cooking dell’associazione provinciale cuochi e pasticceri di Palermo e l’Hotel Riva del Sole, nella cui sala conferenze, si svolgeranno le attività culturali.

Dal laboratorio sul turismo agroalimentare e sviluppo locale, al seminario “Grano. Amico o nemico”, ai focus tematici sulla birra, l’olio d’oliva, il formaggio, il cacao e i gelati artigianali. Sono questi gli “ingredienti” che condiranno il ricchissimo menù di vere e proprie experience alimentari consapevoli.

Determinate nell’organizzazione di un fitto e stimolante programma è stato il patrocinio della Regione Sicilia e la prestigiosissima partnership con STAL, il dipartimento di Scienze e tecnologie agroalimentari dell’Università di Palermo, IDIMED, istituto per la promozione e la valorizzazione della dieta Mediterranea, il Parco delle Madonie, con il marchio “Paniere Natura” e il Parco dei Nebrodi.

“STAL ha concesso la partnership al Sicily Food Festival  – ha spiegato il professore Paolo Inglese, docente del dipartimento di Scienze e tecnologie agroalimentari dell’Università di Palermo  – perché ha tutte le caratteristiche per diventare, con il tempo, una manifestazione destinata a valicare i confini nazionali: il territorio siciliano gode di un patrimonio che è un esempio di biodiversità ed è nostro dovere, in quanto istituzione pubblica, collaborare nella valorizzazione e nella diffusione del marchio di qualità ‘Made in Sicily’ nel resto del mondo”.

Un fine settimana di cultura, ma anche intrattenimento, grazie allo splendido cartellone di spettacoli serali organizzati dal direttore artistico Mario Barnaba: “Dal venerdì pomeriggio fino alla domenica sera, è prevista una no-stop di esibizioni teatrali, spettacoli di magia, fuoco e pittura acrobatica. L’atmosfera su tutto il litorale verrà resa ancora più magica per mezzo dei concerti unplugged delle band che sono state scelte per l’occasione”.

“Siamo entusiasti del coinvolgimento di tutta l’associazione a questa manifestazione – ha spiegato Rosario Seidita, segretario associazione provinciale cuochi e pasticceri di Palermo – perché potremo dare il nostro contributo alla promozione delle eccellenze enogastronomiche nostrane promuovendo la figura del cuoco moderno attraverso i nostri show cooking avanguardisti. Sul palco salirà lo chef Gioacchino Sensale e si alterneranno moltissimi anche quelli del Culinary Team Palermo che presto prenderanno parte ad una competizione mondiale in modo da far conoscere i prodotti nostrani anche all’estero”.

È proprio grazie alla competente partecipazione dei cuochi e dei pasticceri professionisti che sarà possibile effettuare delle degustazioni e imparare come si trasforma la materia prima in un piatto sano e di qualità.

“Il grande punto di forza di questa manifestazione – ha dichiarato Davide Merlino, presidente dell’associazione organizzatrice dell’evento, Kefood – sta nel concetto di impegno civile e di condivisione. Per andare avanti e valorizzare in modo efficace il nostro comparto produttivo, è necessario stringere nuove e significative alleanze che sono le uniche capaci di garantire uno sviluppo integrato, sostenibile e condiviso nello specifico per Cefalù, per le Madonie, per l’area metropolitana di Palermo e per la Sicilia”.

Share.

About Author

Comments are closed.