fbpx

un “Patto di Amicizia” tra Comiso e Aragona

0

Un “Patto di Amicizia” sarà firmato venerdì 6 settmebre p.v. tra il sindaco di Comiso Maria Rita Schembari e il sindaco di Aragona Giuseppe Pendolino. La cerimonia avrà luogo presso la sala consiliare del Municipio di Aragona. Saranno presenti, tra gli altri, Marisol Burgio Naselli Aragona, attuale discendente dei Principi di Aragona e dei Conti di Comiso, il presidente del Consiglio comunale di Aragona Gioacchino Volpe, l’assessore allo Sviluppo economico e al Turismo del Comune di Comiso Dante Di Trapani, autorità civili, militari e religiose locali, nonché e il presidente della Fondazione “Eleutheria” – Centro per lo sviluppo di studi storico e umanistici di Sicilia”, Giuseppe Seminerio che ha organizzato la manifestazione intitolata “Patto di Amicizia tra le città di Aragona e Comiso”.

L’evento storico-culturale articolato dal 5 al 7 settembre, è stato patrocinato dall’Amministrazione Pendolino e fortemente voluto dai sindaci di Aragona e Comiso.

“Suggellare un patto di amicizia tra le città di Aragona e Comiso, promosso dalla Fondazione Eleutheria – ha commentato il presidente Seminerio, si inserisce in un progetto maturato a fronte di un approfondito studio sulla storia e i personaggi del Casato dei Naselli, principi di Aragona, villaggio da loro fondato e conti di Comiso. In un momento storico in cui il disinteresse per la storia, ed in particolare per quella locale, si manifesta preoccupante, rinsaldare gli antichi legami di amicizia, in una comunanza di valori storici e artistici, vuol essere stimolo precursore ad una collaborazione culturale e socio-economica tra le due cittadine, in nome di una Storia che ci unisce”.

“Abbiamo condiviso con interesse ed entusiasmo l’idea di siglare un patto tra le due comunità, quella comisana e quella aragonese, perchè cementato nel nome della casata dei Naselli, signori di Comiso dal 1453 e fondatori di Aragona nel 1606 – ha dichiarato il sindaco di Comiso Schembari -. Al di là del fatto formale, si tratta di un evento che ha chiare le sue radici storico-culturali  in un passato certo lontano ma che appartiene alle due comunità.  Proprio la consapevolezza del nostro passato qualifica il nostro presente e quindi la capacità di interagire con la comunità di appartenenza”.

Sotto il profilo storico, giova ricordare che Aragona è stata fondata da Baldassarre III Naselli, il 6 gennaio 1606. Il conte di Comiso Baldassarre III Naselli il 2 agosto 1604 presentò la domanda di fondazione di un nuovo villaggio da realizzarsi nel suo feudo di Diesi al vicerè spagnolo don Lorenzo Suarez de Figueroa y Corduba nel corso della seduta del 49° Parlamento Generale Straordinario tenutosi a Messina. Il nuovo centro abitato deve il suo nome alla madre del conte-principe Baldassarre III, donna Beatrice Aragona Branciforte, alla quale era molto legato. Baldassarre IV, poi costruì lo splendido Palazzo dei Principi Naselli, un’autentica reggia con 365 stanze, una per ogni giorno dell’anno.

Share.

About Author

Comments are closed.