fbpx

Trentacinque anni fa l’omicidio di Giuseppe Fava: le manifestazioni a Catania

0

Trentacinque anni fa, a Catania, venne ucciso Giuseppe Fava. Il 5 gennaio 1983 i killer entrarono in azione nei pressi del teatro “Giovanni Verga”, dove Fava stava preparando un suo lavoro. Spararono in modo preciso: un’esecuzione in piena regola. L’obiettivo era uccidere l’uomo ed il giornalista scomodo che, dalle pagine del periodico da lui fondato, “I Siciliani”, era riuscito ad individuare i mille addentellati tra mafia e politica, svelandso scenari fino a quel monento sconosciuti.

Erano gli anni in cui a Catania come altrove, il mondo della cultura, anche accademico, asseriva che “la mafia non esiste”. Giuseppe Fava contribuì a squarciare quel velo di omertà.

Sabato 5 gennaio, anniversario dell’omicdiio, un corteo partirà da piazza Roma per raggiungere il luogo in cui Fava venne ucciso, laddove è stata sistemata una lapide, nella via che oggi porta il suo nome: via Giuseppe Fava. Il corteo partirà alle 16. Subito dopo, nel teatro, si terrà la cerimonia di consegna del premio “Giuseppe Fava”. Al mattino, alle 10, altra iniziativa simbolica: in un bene confiscato alla mafia, nel Giardino di Scidà,  in via Randazzo 27 è prevista una “colazione sociale” ed attività per bambini.

I Siciliani giovani, il giornale che ha raccolto l’eredità di Fava, ha lanciato un appello alla città per la partecipazione.

Hanno  aderito: Anpi Catania, Anpi Sicilia, Arci, Catania Bene Comune, Città Insieme, Cittadini Attivi San Berillo, Comitato Popolare Antico Corso, Collettivo Galilei, Fondazione Fava, Gammazita, Gapa, I Sentinelli, la Città Felice, La RagnaTela, Librino Attiva, ManiTese, Palestra Lupo, Partito Comunista Italiano, Potere al Popolo, Rete Restiamo umani incontriamoci, Rifondazione Comunista, Sinistra Anticapitalista, Trame di Quatiere.

Le adesioni sono ancora aperte.

Info e adesioni su: giocar@winguido.it o a redazioneweb@isiciliani.org

Share.

About Author

Giornalista, laureata in Scienze Politiche, indirizzo storico-politico, collabora con il Giornale di Sicilia, agenzia Ansa, con la trasmissione Rai "UnoMattina - Storie Vere", con la rivista “Città Nuova”, il quotidiano on line Siciliainternazionale, il mensile “Agrisicilia”. Precedentemente, ha lavorato nelle emittenti televisive Telecittà Val d’Ippari, e20sicilia e Videouno, ha collaborato con il quotidiano on line “Il Giornale di Ragusa”, con il settimanale “Centonove”, con i quindicinali “Insieme” e “La Città”. Ha insegnato lingua italiana nella “Santa Maria Goretti Secondary School” di Tarxien (Malta). Nel 2009 ha ricevuto il “Premio giornalistico Angelo Campo”, assegnato dal Panathlon Club di Ragusa e dalla Provincia Regionale di Ragusa.

Comments are closed.