fbpx

Teatro d’estate a Ragusa: “Palchi DiVersi” al Castello di Donnafugata

0

Sesta edizione di “Palchi DiVersi al Castello di Donnafugata”: al comune di Ragusa è stata presentata l’edizione 2018 della rassegna teatrale organizzata dalla compagnia teatrale G.o.D.o.T. . Erano presenti il sindaco Peppe Cassì, il regista Vittorio Bonaccorso, l’attrice Federica Bisegna, la giovane attrice Annarita Lo Bianco ed il presidente del Consiglio comunale, Fabrizio Ilardo. Bonaccorso ha ribadito le scelte artistiche compiute che coinvolgono il pubblico facendo riscoprire il piacere di ritrovarsi nelle ore serali immersi in una location straordinaria e dove il palco sono le scalinate del castello su cui viene progettata la messa in scena degli spettacoli.

Si inizia con “La casa di Bernarda Alba” in scena dal 25 al 29 luglio e poi “Edipo Re” in scena dal 22 al 26 agosto. Gli spettacoli vedranno protagonisti tutti i giovani attori che si sono formati nel corso degli anni alla scuola teatrale della compagnia.

Per il primo appuntamento, fissato per mercoledì 25, giovedì 26, venerdì 27, sabato 28 e domenica 29 luglio alle ore 21,30 verrà proposta “La casa di Bernarda Alba”, uno dei capolavori di Federico Garcìa Lorca, una meravigliosa opera teatrale scritta in tre atti incentrata sul ruolo della donna e sulla sua sottomissione nella Spagna rurale degli anni trenta. Sul palco assieme all’attrice Federica Bisegna, che cura pure i testi e il riadattamento, gli attori della compagnia interpreteranno questo capolavoro cercando di trasmettere emozioni, soggezioni, desideri e, talvolta, anche conflitti interiori e inquietudini.
Il secondo classico, che vedrà protagonista lo stesso Bonaccorso, programmato per i giorni mercoledì 22, giovedì 23, venerdì 24, sabato 25 e domenica 26 agosto alle ore 21,30, sarà “Edipo Re” di Sofocle, una tragedia ritenuta oltre che il suo capolavoro, il più paradigmatico esempio dei meccanismi della tragedia greca. Narra di come Edipo, re carismatico e amato dal suo popolo, in un solo giorno venga a conoscere l’orrenda verità del suo passato: senza saperlo ha ucciso il proprio padre per poi generare figli con la propria madre. Sconvolto da queste rivelazioni, che fanno di lui l’uomo maledetto dagli dei, il glorioso re reagisce accecandosi, abbandonando il tanto ambito titolo e chiedendo di andare in esilio. Il testo è tradotto, appositamente per lo spettacolo, da Maria Greco, docente  di greco e latino al Cutelli di Catania e brava scrittrice mentre le musiche originali di Pietro Cavalieri, noto compositore siciliano, accompagneranno la messa in scena de “La casa di Bernarda Alba” mentre le scelte musicali di “Edipo Re” sono di Bonaccorso. “Il castello è ormai diventato la residenza estiva di Palchi DiVersi che realizziamo ormai da più di dieci anni a Ragusa durante la stagione invernale – ha detto l’attrice Federica Bisegna – Abbiamo scelto due classici del teatro, tra loro lontani ma accomunati dalla grande qualità dei testi e da una messa in scena che ci vedrà protagonisti di un progetto artistico diretto da Vittorio Bonaccorso. Una rassegna che dunque continua a far vivere il castello in modo intenso e al di fuori dei soliti orari di visita”. Anche per il regista e attore Vittorio Bonaccorso “la scelta di andare a scegliere un luogo insolito come il parco, favorisce lo scambio culturale tra attori e pubblico, uno scambio che già avviene durante le prove con i tanti turisti che visitano il castello, un motivo in più per esserci”. Parole di elogio sono arrivate dal sindaco Peppe Cassì che ha sottolineato “la qualità della formazione che la Compagnia G.o.D.o.T. svolge nei confronti dei giovani che vogliono diventare attori e che trovano sotto la direzione di Vittorio e Federica una bellissima scuola che non è solo di teatro ma anche di vita”.

Share.

About Author

Comments are closed.