fbpx

Si vola per Bologna da Palermo, Catania e Comiso, con la compagnia bulgara TayaranJet

0

Nuovi collegamenti da Catania, Palermo e Comiso per Bologna. Le nuove rotte saranno attivate dalla società Tayaran Jet, con sede in Bulgaria. La compagnia, che ha al suo attivo quasi tre anni di vita, ha una proprietà che si fa risalire ad aziende italiane, pur se con sede in Bulgaria (e sedi operative a Roma e Modica). Stamani, i responsabili di Tayaran, il vicepresidente Massimo La Pira, il country manager Gianfranco Cincotta e il direttore commerciale Piero Benvenuto, hanno presnetato le rotte che collegheranno i tre aeroporti siciliani con il capoluogo emiliano con frequenze settimanali dalla città etnea, cinque giorni la settimana da palermo e due volte la settimana dal “Pio La Torre” di Comiso. Da Catania, inoltre, sarà possibile volare anche per Roma e Sofia. 

 “Voli in ogni angolo della Sicilia” è infatti il claim che la compagnia ha scelto per promuovere le nuove destinazioni, sottolineando la centralità dell’Isola nel proprio progetto di sviluppo. Un lavoro portato avanti con impegno anche dalle società di gestione dei tre scali, che hanno operato con l’obiettivo di aumentare l’offerta non solo per la mobilità dei siciliani, ma anche per i tanti turisti che continuano a scegliere la Sicilia. 

“La destinazione Bologna è molto richiesta – hanno detto il presidente e l’amministratore delegato di Soaco, che gestisce l’aeroporto di Comiso, Giuseppe Mistretta e Rosario Dibennardo – e siamo convinti che, dopo aver ripreso ieri i voli per Milano Malpensa insieme all’avvio delle altre tratte, Bologna sia un ottimo segnale di ripartenza per il nostro scalo”. 

L’unicità del momento, che ha visto partecipare le società di gestione dei tre principali scali siciliani, è stato l’amministratore delegato di Gesap, Giovanni Scalia. 

Inoltre sono state avviate delle iniziative di promozione turistica, con la promozione di alcuni pacchetti vacanza, proposti dal comune di ragusa per pèermettere l’accoglienza dei passeggeri per tre notti negli alberghi iblei con il costo di due sole notti. Tale iniziativa potrebbe estendersi anche ad altrei comuni della provincia di Ragusa.

Share.

About Author

Comments are closed.