fbpx

Shà si fa! La festa di Shalai a Linguaglossa

0

Nessuna riserva, solo grande desiderio di organizzare, come ogni anno, una festa in linea con la nostra idea di accoglienza, ristorazione ed eccellenza”. Così il general manager di Shalai, Luciano Pennisi, in vista di Shà, la festa dedicata allo champagne che ogni anno si tiene l’ultima domenica di agosto. Quest’anno è in programma domenica 30 agosto a partire dalle ore 20.00.

Qualche incertezza dovuta al particolare periodo storico che stiamo attraversando c’è stata – ha spiegato Luciano Pennisi – Abbiamo fatto una riunione di famiglia, da noi le decisioni si assumono così! Al termine, abbiamo decretato che Shà appartiene a Shalai e alla famiglia Pennisi, così anche se ridurremo un po’ il numero degli ingressi, non ci siamo voluti privare e non ci siamo sentiti di privare i nostri amici e ospiti di un momento magico sotto le stelle, tra tante conferme e ricercate novità.

Se lo scorso anno abbiamo presentato i dieci must che hanno fatto conoscere, nei dieci anni di vita, la cucina di Shalai dello chef Giovanni Santoro, – ha anticipato Pennisi – quest’anno abbiamo ribaltato la proposta. Oltre ad alcuni classici che stuzzicano sempre, ci saranno piatti inediti che, in base al vostro giudizio e apprezzamento, inseriremo nel nuovo menu che stiamo stilando e che a breve vedrà la luce. L’idea è di rendere la nostra cucina una scelta di cuore e di gusto, ma non solo nostri, ma anche vostri. Shà è champagne, ovviamente, ed anche su questo versante ci saranno importanti novità di cui siamo veramente orgogliosi e che valorizzeranno ulteriormente i piatti di Giovanni Santoro”.

Anche per l’edizione 2020 ci saranno dieci champagne di altrettante prestigiose maison:

Bérèche et Fils Brut Réserve, Billecart Salmon Brut Réserve, Bourgeois-Diaz Cuvée ‘M Extra Brut,

Laherte Frères Blanc de Blancs Brut Nature, Pierre Gerbais Blanc de Blancs Extra Brut L’Osmose, 

Steinbruck Cuvée Brut Tradition, Paul Louis Martin Grand Cru Brut Millésime 2012,

De Saint Gall Blanc de Blancs Grand Cru Orpale 2004, Krug Brut Grande Cuvée 166ème édition e

Dom Pérignon Brut Vintage 2008.

Nessuna anticipazione sugli allestimenti e l’atmosfera che si respirerà. In linea con i dispositivi indicati, gli accessi saranno contingentati, si garantirà il distanziamento sociale e tutte le norme saranno adottate per consentire a ciascuno di trascorrere una bella serata, alzando i calici all’estate che volge al termine e agli ultimi giorni che riserveranno, ancora, momenti di gioia e benessere.

Shà – ha concluso il general manager del gruppo – è la festa che condividiamo con tutta la famiglia Pennisi. È un momento nato quasi per caso, dettato dalla necessità di avere una circostanza per festeggiare la fine dell’estate, anno dopo anno si è allargata agli amici, agli ospiti, a quanti ogni anno non mancano di venirci a trovare e così è diventata la festa di tutti noi, la festa che ci ricorda il piacere di stare insieme e noi di tutto questo siamo profondamente orgogliosi e grati!”.

Share.

About Author

Comments are closed.