fbpx

Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani: a Vittoria si ricorda Chiara Lubich

0

Dal 18 al 25 gennaio si celebra la Settimana di Preghiera per l’Unità dei Cristiani. Il tema di quest’anno è tratto dagli Atti degli Apostoli: “Ci trattarono con gentilezza” (Atti degli apostoli 28, 2).

Nella Diocesi di Ragusa sono tre gli appuntamenti in calendario. Il primo si terrà lunedì 20, alle 19.30, a Vittoria, nella chiesa pentecostale “Parola della Grazia” di via Colonello Coria 41, lungo lo stradale per Scoglitti. Sempre a Vittoria, mercoledì 22, nella basilica di San Giovanni Battista, alle 19.30 sarà ricordato il centenario della nascita di Chiara Lubich, fondatrice del movimento dei Focolari, che ha promosso il dialogo ecumenico ed il dialogo con le grandi religioni nel mondo. L’ultimo appuntamento è previsto venerdì 24, alle 19.30, a Chiaramonte Gulfi, nella chiesa di Santa Maria del Gesù, annessa al convento dei frati minori. Parteciperà anche il vescovo monsignor Carmelo Cuttitta.

La proposta di preghiera e di riflessione quest’anno è stata preparata dalle chiese cristiane di Malta e Gozo.

«I temi principali di quest’anno – sottolinea don Salvatore Converso, direttore dell’ufficio Ecumenismo e Dialogo della Diocesi di Ragusa – sono l’amore e la divina provvidenza resi concreti dalle parole “ci trattarono con gentilezza”. San Paolo, in catene, è condotto prigioniero a Roma in un viaggio per mare molto pericoloso; la barca con 276 persone a bordo è alla mercé del mare e di una poderosa tempesta che infuria attorno a loro. Dopo essere scampati dal pericolo della tempesta le persone a bordo si salvano e vengono accolti e amati dagli abitanti dell’isola in cui la nave è approdata. La Chiesa di Cristo – aggiunge don Salvatore Converso – è chiamata ad essere primizia di questo regno. Così ci troviamo uniti sotto la croce di Cristo invocando sia la Sua grazia per combattere l’indifferenza umana sia la Sua misericordia che si concretizza attraverso l’ospitalità virtù altamente necessaria nella ricerca dell’unità dei cristiani. Uniamo tutti le voci nella lode a Dio – conclude – per invocare l’unità dei cristiani  nel  mondo e in particolare nel territorio in cui viviamo».

 

 

Share.

About Author

Comments are closed.