fbpx

Ragusa, inaugurato il Centro di Aggregazione culturale di Fusco e Sprovieri

0

E’ stato inaugurato il Centro di Aggregazione Culturale di Ragusa, curato da Amedeo Fusco e Rosario Sprovieri. Molti i partecipanti alla serata, che hanno cercato di saperne di più su questa iniziativa, per osservare le opere della prima collettiva di pittura, scultura, fotografia, pirografia, per ascoltare Amedeo Fusco che ha tenuto un emozionante ed emozionato discorso d’apertura e di benvenuto.

La sede dell’Associazione di Cultura Europea, il Centro di Aggregazione Culturale, è un bellissimo ed ampio locale collocato nel centro storico di Ragusa e si configura come un grande ed importante input per la rivitalizzazione dell’area, da molto tempo ormai quasi lasciata a sé stessa, data la quasi totale assenza di iniziative che possano attrarre la curiosità e la partecipazione dei cittadini. Anche i commercianti di via Mario Leggio hanno accolto con sostegno l’apertura di questo spazio.

“Questo spazio – ha poi spiegato Amedeo Fusco – sarà aperto a tutte le forme d’arte, anche danza, teatro, poesia, letteratura, eccetera e a disposizione di tutti coloro che vorranno condividere i loro progetti con me e le proprie sensazioni ed emozioni con gli altri. Qui non si terranno spettacoli, ma prove di spettacoli, così da far vedere e conoscere da vicino il lavoro che c’è per la costruzione dell’atto finale di un’esibizione. Lo scambio fra culture sarà al centro delle nostre attività. “Cultura” non intesa in senso didattico, ma come cultura del singolo individuo, del proprio bagaglio personale e della propria conoscenza. Ed è proprio da questa concezione che nasce il Centro di Aggregazione Culturale: forse il primo in Italia e nel mondo a porre le sue radici su queste basi. Idee nuove, sempre nuove”.

Contestualmente all’apertura della nuova sede, come prima accennato, è stata inaugurata anche la prima collettiva di pittura, scultura, fotografia e pirografia, che vede esposte le opere di: William Casanova, Anita Scola, Laura Longhitano, Simone Zibbo, Fabrizio Viola, Giorgio Cappello, Donata Scucces, Sara Ghedin, Michelangelo Lacagnina, Øokci, Manuela Distefano, Paolo Cutrano, Barbara Puglisi, Piera Narducci, Sal Jacono, Franco Filetti, Salvatore Licitra, Ottavio Rossi, Paola Abbruzzese, Orlando Tocco, Angela Giovanetti, Dania Minotti, Andrea Nanì, Sergio Cimbali, Salvatore Cilio, Arturo Barbante, Annalisa Cavallo, Elvira Salonia, Antonio Scaramella, Cinzia Oneto, Lucio Morando, Carmen Stan, Silvano Ruffini, Maria Mazzotti, Andrea Cabras, Vesna Cuk, Bernardetta Olla, Ivo d’Orazio, Pietro Maltese, Paola Biscoglio, Giusi Manenti, Caterina Dore, Graziano Sozza, Antonio Federico, Beatrice Nicosia, Antonella Rollo, Alfredo Scamporrino, Turi Sottile, Roberto Frangioni, Silvano Braido, Dario Remondini, Donato Ungaro, Augusto Ghiani, Pino Larosa, Max Babini, Isabella Maria B., Fabiola Santarelli, Paolo Pierotti, Lorenzo Mesini, Alfredo Flavio, Angela Petrantoni, Francesca Barnini, Devis Ponzellini, Maria Ana Deimichei, Cristina Santoro, Deborah Puglisi, Giuliana Griselli, Salvatore Massari, Federico Loprete, Stefano Orlandini, Maria Romeo, Francesco Baglieri, Mariapia Sozzi, Lillo Messina, Stefano Cassarino, Stefano Licitra, Ennio Calabria, Tony Esposito.

La mostra sarà visitabile fino al 15 marzo, tutti i giorni dalle 17 alle 21.

Share.

About Author

Comments are closed.