fbpx

Ragusa, ecco i diplomi del master in “counselling in ambito educativo”

0

Un confronto sul narcisismo e sulla deriva sociale, passando dall’arte, alla psicologia, alla spiritualità. Un incontro a più voci in occasione della consegna dei diplomi del master di primo livello in “counselling in ambito educativo” rilasciati dall’Università Pontificia Salesiana di Roma.

Il master è organizzato in Sicilia dall’istituto di antropologia cristiana “Paideia” in collaborazione con l’Ifrep di Roma. Il master è coordinato da Tonino Solarino e Rosaria Perricone.

La conferenza, dal titolo “Narciso sfiorito – l’autoritratto moderno e il mal vivere”, che venerdì sera ha preceduto il momento della consegna dei diplomi, ha visto l’intervento di Giuseppe Nifosì, storico e critico d’arte e di Nello Dell’Agli, teologo e psicoterapeuta. Ha introdotto i lavori Noemi Solarino.

Una riflessione sulla necessità di recuperare il volto e lo sguardo dell’altro per guarire dall’autoreferenzialità narcistica, valorizzando la tradizione spirituale, la psicoterapia, l’arte, la poesia. Ventidue i diplomi di master consegnati che certificano la formazione di primo livello con l’obiettivo di migliorare il percorso di studio svolto dai giovani.

“Formare educatori e formare classe dirigente è una sfida necessaria, bella, impegnativa – spiega Tonino Solarino – Il master che abbiamo realizzato rientra tra l’offerta proposta dall’istituto Paideia la cui mission è quella di formare operatori competenti, rispettosi della soggettività e dell’alterità. La collaborazione proficua con l’Ifrep (Istituto di Formazione e Ricerca per Educatori e Psicoterapeuti) e l’Aipre (Associazione Italiana di Prevenzione) di Roma ha favorito nel tempo un valido intreccio di saperi e di competenze che oggi fanno dell’istituto Paideia un punto di riferimento sul territorio nazionale con sedi e corsi nella città di Roma, di Napoli, di Ragusa, di Messina”.

Durante la conferenza di venerdì sera è stato Nello Dell’Agli a proporre alcune riflessioni attraverso le figure di Saul, narcisista che “sfiorisce”, e di re David, narcisista che si evolve attraversando i fallimenti della vita. Dal canto suo il critico Giuseppe Nifosì ha illustrato un affascinante viaggio artistico, da Giotto fino ai tempi nostri, con 27 autoritratti di illustri artisti, aiutando a cogliere l’evoluzione dell’autoritratto tra autocompiacimento, ricerca interiore e riflessione sull’esistenza.

Durante la serata anche le poesie di Ciccio Schembari e gli interventi dell’assessore comunale alla pubblica istruzione, Giovanni Iacono, di don Giovanni D’Andrea ispettore Salesiani Sicilia e di Cesare Borrometi presidente del Consorzio Universitario Ibleo. Sono intanto già partite le iscrizioni per il nuovo master. Possono essere presentate entro il prossimo 15 febbraio.

Tra i prossimi eventi in cui l’istituto Paideia sarà protagonista c’è l’appuntamento dedicato a Giorgio La Pira, sindaco-santo di Firenze e costruttore di pace, in programma il 9, 10 e 11 gennaio a Pozzallo promosso insieme alla Fondazione San Corrado e alla Diocesi di Noto. L’occasione per presentare il master per operatori in ambito politico e istituzionale. Infine il 7 febbraio la lectio magistralis del vescovo Antonio Staglianò e il 21 febbraio la prima lezione con il prof. Leonardo Becchetti “Una economia per tutti e non solo per pochi”.

 

Share.

About Author

Comments are closed.