fbpx

Progetto “Re-ha-Le” della Chiesa Valdese in un bene confiscato alla mafia

0

Grande entusiasmo e voglia di condividere momenti e spazi di incontro che hanno consentito ai ragazzi di crescere scoprendo se stessi. Questo, ma non solo, è stato “Re-Sha-Le“ (Read- Share- Learn), progetto portato avanti dall’organizzazione umanitaria “LIFE and LIFE” grazie ai fondi dell’Otto per mille della Chiesa Evangelica Valdese (Unione delle Chiese Metodiste e Valdesi in Italia).

Un percorso che, dall’ 1 gennaio al 30 giugno, ha visto “occupare” pacificamente, da parte di ragazzi di età compresa tra i 7 e i 14 anni, la sede dell’associazione, bene confiscato alla mafia, quindi capace di esprimere un valore ancora più alto alle attività promosse al suo interno.

«Re – Sha – Le” è stata una continua scoperta per tutti – spiega Valentina Cicirello, vicepresidente della LIFE and LIFE – e questo lo dico non solo riferendomi ai ragazzi. Anche per noi operatori è stata un’occasione per confrontarci con loro, trasformando la nostra sede operativa in uno spazio, che ha funto da centro aggregativo ma anche da vero e proprio servizio di supporto su più fronti, scolastici come anche di scoperta dei talenti di ognuno di logiovani e scuola

Share.

About Author

Comments are closed.