fbpx

Oltremente Festival, itinerari di musica jazz e contemporanea a Punta Secca

0

Chiude i battenti Oltremente Festival, gli itinerari di musica jazz e contemporanea ideati e promossi dall’Associazione Culturale Quattroetrentatre, presieduta da Claudio Zarba con la direzione artistica di Alessandro Nobile. Quattro serate dedicate al jazz in un progetto che ha saputo coniugare musica contemporanea, jazz e territorio. Un festival unico nel suo genere che quest’anno è stato selezionato dal Bando Nuovo IMAIE 2018. Sul palco artisti di altissimo livello, nazionali ed internazionali, che hanno presentato al pubblico i loro nuovi album: dai Barenghi Trio d’Ebano, ai Zebra Street Band “Zebrass”, dai fawda Trio ai Alessandro Nobile Trio. Si è spaziato dal sound italo-portoghese alla Street band di Amsterdam, sino ai progetti contaminati da musiche di tradizione marocchina.

“Un bilancio positivissimo – afferma Alessandro Nobile – malgrado i cambi di location rispetto all’iniziale sede dei concerti, ossia il Parco di Kaucana, dovuti alla sua chiusura. Ad ogni modo tutte le serate sono state davvero seguite ed apprezzate dal pubblico a Punta Secca: la gente ha potuto navigare attraverso le varie ed insolite forme sonore che il jazz contemporaneo offre. La nostra idea infatti era quella di aprirci a forme nuove di jazz, proponendo al pubblico non quello classico filoamericano bensì quel jazz che sa arricchirsi di sperimentazioni e contaminazioni. E l’idea è piaciuta molto”.

Partecipato anche quest’anno il laboratorio di musica d’insieme svoltosi a nella Biblioteca comunale di Santa Croce Camerina, con ospite il noto sassofonista e docente Michael Moore che per una settimana ha incontrato diversi studenti per sperimentare con essi la loro personale capacità tecnica ed attitudine creativa, facendo loro vivere al tempo stesso un’esperienza unica con il concerto finale del 1settembre scorso. “Il laboratorio – prosegue il direttore artistico- ha raccolto ancora una volta tanto interesse ed apprezzamento sia da parte degli studenti che da parte dei docenti. Michael Moore ci ha ringraziato per la bella esperienza avuta con i ragazzi e stessa cosa vale per tutti i vari musicisti intervenuti i quali già ci chiedono dei prossimi appuntamenti”.

Trascorsa la pausa di riposo l’Associazione Culturale Quattroetrentatre riprenderà con le attività ad iniziare dai nuovi progetti a cui sta lavorando da tempo. Fra questi “Rimusicazioni” ossia il Festival di cinema muto musicato dal vivo, e naturalmente Oltremente 2019.

Share.

About Author

Comments are closed.