fbpx

“Non ci resta che piangere”, il film di Troisi e Benigni a Piazzetta Bagnasco a Palermo

0

Arena Bagnasco: con “Non ci resta che piangere” riprende in piazzetta Bagnasco la programmazione di film entrati nella storia del cinema. A promuovere questo atteso momento di condivisione cittadino l’associazione “Piazzetta Bagnasco” con il sostegno di Cappadonia Gelati e  Antiruggine Pub.

Nonostante il titolo, è una fonte esauribile di battute generate dal felice incontro tra due talenti comici, indubbiamente fuori dall’ordinario, del nostro cinema.

È “Non ci resta che piangere” il film che, dopo una piccola pausa estiva, l’Arena Bagnasco proporrà alle 22 di giovedì 22 agosto in piazzetta Bagnasco. Una delle ormai apprezzate e attese iniziative che stanno da tempo creando momenti di condivisione cittadina in uno spazio, amato dai palermitani e non solo.

Un progetto promosso dall’associazione “Piazzetta Bagnasco” con il sostegno di Cappadonia Gelati e Antiruggine Pub.

La storia in molti la conoscono, ma riassumiamola. Il maestro elementare Saverio e il bidello Mario Fermi con la macchina a un passaggio a livello bloccato, cercano una via d’uscita ma, sorpresi da un temporale, trovano riparo per la notte in una vecchia locanda. La mattina dopo, però, si svegliano in un’altra epoca, il 1492. Assumere linguaggio, usanze e vestiti del tempo si dimostra non essere così facile. Tra mille farsesche e goffe avventure, a Saverio spunta l’idea – visto che è l’anno 1492 – di correre in Spagna a fermare Cristoforo Colombo per impedirgli di scoprire l’America, da cui vengono infiniti mali, a cominciare dal vezzo linguistico dell'”ok”. Sulla loro strada troveranno un’amazzone e Leonardo da Vinci, che tenteranno di erudire sulle novità scientifiche e, quando arriveranno a Palo, scopriranno che Cristoforo Colombo è già salpato per il Nuovo Mondo. Saranno destinati a rimanere per sempre nel Rinascimento?

Un film all’insegna del divertimento più puro, che rivela le capacità innate di Massimo Troisi e Roberto Benigni di dare ritmo alla storia grazie a quell’alchimia che si crea solo se si parla di grandezza. E loro grandi lo saranno sempre. Prova ne è che “Non ci resta che piangere” ha incassato 15 miliardi di lire ed è stato il maggior successo italiano della stagione 1984-85

Sarà, quindi, un vero piacere trascorrere una serata in piazzetta, godendo la visione del film comodamente accomodati in sedie da regista, indossando cuffie wireless in modo da non disturbare residenti e passanti e non essere, viceversa, distolti dall’ascolto.

Per assistere alla proiezione, sarà richiesto un contributo di € 5,00 per l’uso della cuffia, della sedia e per la SIAE. Necessario, inoltre, lasciare un documento d’identità a garanzia della cuffia wireless. Ulteriori info e aggiornamenti su tutti gli eventi in programma si potranno trovare sulla pagina Facebook dell’associazione “Piazzetta Bagnasco”.

Share.

About Author

Comments are closed.