fbpx

Multifidi: “Rivedere il bando di gara per l’accreditamento dei Confidi a Comiso”

0

Multifidi, invita l’amministrazione comunale a rivedere le modalità di attuazione del bando di gara, attraverso il quale il Comune di Comiso si appresterebbe all’individuazione di un solo Confidi a cui affidare il servizio di accesso al credito per le PMI, in modo di lasciare libere le imprese di scegliere la Banca e il Confidi con cui operare.

Con determinazione n.43 del 19 febbraio 2018, infatti, il settore attività produttive dell’ente casmeneo ha indetto una “procedura di gara per l’affidamento del servizio di accesso al credito a favore di imprese mediante l’abbattimento di costi istruttori e delle garanzie rilasciate dai Confidi”.

Fermo restando che ogni azione amministrativa destinata a favorire la piccola e media impresa deve essere salutata positivamente, in questo caso purtroppo ci si trova di fronte ad un bando che limita la partecipazione delle aziende. Infatti, accreditando un solo soggetto si penalizzerebbero le imprese già socie di altri Confidi o clienti di banche (es. BAPR) che potrebbero non essere convenzionate con Confidi avente sede fuori dal territorio siciliano.

Nulla di illecito per carità, si tratta solo di fare in modo che l’agevolazione sia resa appetibile e applicabile a tutte le imprese comisane. L’affidamento a più Confidi, renderebbe più democratica la scelta da parte delle imprese come è stato già fatto recentemente in provincia di Ragusa dal Libero Consorzio Comunale con i fondi Ex Insicem e dai Comuni di Modica e Vittoria.

Alla luce di tutto ciò, s’invita il Comune di Comiso a rivedere il bando di gara affinché preveda l’accreditamento di tutti i Confidi richiedenti per rendere più agevole e meno costoso l’accesso al contributo da parte delle imprese comisane ed evitare che l’agevolazione si trasformi nell’ennesima occasione persa.

 

Share.

About Author

Comments are closed.