fbpx

Movimento Difesa del Cittadino: “Lo scontrino sospeso”

0

Nel momento storico e sociale che stiamo vivendo fa bene al cuore sentire che ci si sta mobilitando per fare del bene comune. Bene comune, quello che riguarda tutti ed è in queste due parole che risiede una forza unica, potente e contagiosa.

Rincuora usare il termine “contagiosa” per qualcosa che contrasta il Covid-19 perché fa sperare, dona fiducia ed un altro modo di lottare e non perdersi d’animo.

Ed è da Modica che parte un’idea rivolta al Bene comune, un progetto solidale che se potesse passerebbe dai balconi,  ma che può essere divulgato con il passa parola.

“Lo scontrino sospeso” è un piccolo tesoro, un fondo cassa collettivo.

Si tratta di una grande opera di sensibilizzazione dove ciascuno può fare la sua parte, sentendosi parte di qualcosa di importante per tutti.

Ci si rivolge ai supermercati della grande distribuzione che, aderendo, vorranno provvedere a ricevere quanto i loro clienti vorranno lasciare (da cinque euro in su) in una speciale cassa che, appunto, prenderà il nome di “Lo scontrino sospeso” che servirà a raccogliere fondi per creare dei bonus di 30 euro per nucleo familiare, a settimana.

Naturalmente, si tratterà di bonus rivolti alle famiglie che si troveranno in situazioni di bisogno, data l’emergenza sociale che si sta vivendo.

“Lo scontrino sospeso” nasce da un’idea di una cittadina modicana, Alessia Sudano, che ha proposto il progetto all’associazione “Movimento Difesa del Cittadino”, sede di Ragusa, di cui è componente, ricevendo pieno sostegno per la realizzazione.

Alessia Sudano, classe 1976, modicana di adozione ma catanese nel DNA. Da numerosi anni si occupa di marketing strategico o come lo definisce simpaticamente lei “emozionale”. E’ una persona curiosa, allegra, intransigente, testarda, madre e donna in carriera, tratta la vita alla sua maniera “a colpi di sorrisi”. Da sempre impegnata nella solidarietà e nel sociale, anche come capo scout, nella promozione del territorio e della cooperazione in ambiti politici, culturali ed economici. E’ stata la promotrice del progetto provinciale “Guerilla Parking” attraverso il quale sia è dato impulso alla lotta al degrado delle strutture ludiche esterne a favore di una fruizione più confortevole per i più piccoli abitanti del territorio.

Quindi, “Lo scontrino sospeso” è stato pensato per fare una buona azione per la collettività da parte della collettività che si compone di individui, dove il contributo del singolo agisce per il Bene comune.

Non si può non aderire e sostenere progetti simili.

Occorre essere parte attiva, ciascuno come può.

Ci si rivolge in primis ai supermercati per sensibilizzare questa buona azione e, di certo, per sentirsi migliori, anche quando questa emergenza passerà.

Il progetto “Lo scontrino sospeso” è un modo concreto per non farla vinta a Covid-19 e per rafforzare il sentimento della solidarietà.

Per informazioni sul progetto è possibile rivolgersi alla Responsabile Regionale Enrichetta Gurrieri 3392032427

Share.

About Author

Comments are closed.