fbpx

L’industria della neve di Monte Arcibessi: escursione alla scoperta delle antiche neviere

0

Esursione alle neviere di Chiaramonte Gulfi, il prossimo 16 novembre, organizzata da Ciaotrekking. Se oggi a Chiaramonte la nevicata è un evento eccezionale, una volta d’inverno era normale, specialmente sull’altopiano, a circa 900 m. di altitudine. Era uso ammassare la neve in grossi depositi sotterranei, artificiali o magari ricavati da una grotta naturale, in modo da evitarne lo scioglimento sino all’ estate: le neviere. Di costruzione robusta, molte neviere esistono ancora oggi: nei pressi della “Vecchia Stazione” si trova la neviera detta “dei macellai”; è una fra quelle più antiche (sull’architrave del portello centrale si legge la data “1763”). Attorno a monte Arcibessi, in un’area di circa 3 kmq. sono state identificate 20 neviere.

L’escursione inizia seguendo il “percorso delle neviere”, una strada sterrata con un bel panorama che spazia dall’Etna a Gela. In prossimità del M. Arcibessi seguendo un sentiero sino alla sorgente Cava Del Fico: posto incantevole, non solo per la varietà di piante, ma il silenzio che vi regna. Dopo la sosta pranzo, si risale un sentiero per arrivare alla chiesa di S. Lucia, (composta di due corpi, uno più antico, la grotta, ed uno più recente in muratura; la sacralizzazione della grotta risale al XVI secolo). Continuando a salire per un sentiero dentro il bosco si arriva al punto di partenza. L’escursione inizia da Foro Boario, lungo la strada provinciale Ragusa – Chiaramonte Gulfi, il 16 maggio, alle 9.

Per info e prenotazioni: Salvatore Marletta: contatto 3334987946 – Email: [email protected]

Share.

About Author

Comments are closed.