fbpx

“La Posta di Babbo Natale”: a Comiso e Modica l’iniziativa di Poste Italiane

0

I bambini eseguono i canti natalizi e salutano con gioia la slitta di Babbo Natale. Poi si recano all’ufficio postale dove li attende una grande buca per le lettere. Lì imbuncano le loro letterine dirette proprio a Santa Claus. Il vecchietto le leggerà e risponderà a tutti portando anche una sorpresa.

L’atmosfera natalizia entra nella scuola elementare De Amicis  di Comiso e porta con gioia una delle iniziative più belle promosse da “Poste Italiane”. Si chiama “La Posta di Babbo Natale”: a Comiso hanno partecipato gli alunni della scuola elementare De Amicis (2^ A e 2^ B). Ad attenderli, all’interno dell’ufficio postale, c’erano il direttore Giovanni Biazzo ed il direttore di Filiale, Leonardo Bianco. I bambini sono stati accpompagnati dalle docenti Rita Salerno, Valeria Garofalo, Daniela Vassallo. C’erfano anche l’assessore Biagio Vittoria, la vicepresidente del consiglio comunale, Valentina Damiata e le “Nataline” che accompoagnavano la slitta di Babbo Natale, Claudia Nuzzarello e Giuseppina Paravizzini.

L’indomani, a Modica, è toccato ai loro compagnetti della scuola elementare “Santa Marta”. Per loro, la cassetta speciale è stata allestita presso l’ufficio postale di viale Medaglie d’Oro, diretto da Caterina Stracquadanio. Tra le tante letterine ricevute, quella di Pierlorenzo che confida a Babbo Natale “quest’anno il carbone non me lo leva nessuno perché non sono riuscito a mantenere la promessa di non fare monellerie”. Invece Marina non chiede regali materiali, ma punta dritta al cuore e spera che Babbo Natale “gli porti un fidanzatino”. Giulia scrive: “Una volta ho regalato a mia cugina un cuore, che l’avevo fatto con la mia macchina da cucire. Tu mi puoi regalare un cuore anche per miei cari? Io ti ringrazio Babbo Natale”.

Poco prima, i piccoli alunni hanno eseguito un canto natalizio in dialetto siciliano, riscuotendo gli apprezzamenti e un grosso applauso dal pubblico. Poi  hanno letto le loro letterine e le hanno imbucate nella cassetta natalizia; da lì i “Postini di Babbo Natale” le hanno raccolte per la consegna allo speciale destinatario.

I bambini che hanno partecipato all’iniziativa saranno coinvolti in una  “missione speciale”: potranno aiutare la Renna Matilda, amica di Santa Claus, a salvare gli animali in via d’estinzione. I bambini potranno scaricare gratis l’app con il gioco su Google Play e Apple Store e collaborare con quest’iniziativa.

Le letterine verranno raccolte dai “Postini di Babbo Natale”e inviate al Polo Nord. Tutti i bambini riceveranno poi una sua risposta personalizzata, con una sorpresa e le istruzioni per il gioco. Nella lettera che arriverà loro dal Polo Nord ci saranno anche gli stickers a tema e il distintivo di “amico di Babbo Natale” da applicare a caldo sui vestiti. Giochi per tutti, quindi, e soprattutto la gioia di un’esperienza nuova ed elettrizzante che tutti hanno vissuto con gioia. E a completare la festa c’erano anche i dolci e le caramelle preparate per loro dai due uffici postali, felici anch’essi di accogliere, per un giorno, dei clienti tanto “speciali”.

 

Share.

About Author

Giornalista, laureata in Scienze Politiche, indirizzo storico-politico, collabora con il Giornale di Sicilia, agenzia Ansa, con la trasmissione Rai "UnoMattina - Storie Vere", con la rivista “Città Nuova”, il quotidiano on line Siciliainternazionale, il mensile “Agrisicilia”. Precedentemente, ha lavorato nelle emittenti televisive Telecittà Val d’Ippari, e20sicilia e Videouno, ha collaborato con il quotidiano on line “Il Giornale di Ragusa”, con il settimanale “Centonove”, con i quindicinali “Insieme” e “La Città”. Ha insegnato lingua italiana nella “Santa Maria Goretti Secondary School” di Tarxien (Malta). Nel 2009 ha ricevuto il “Premio giornalistico Angelo Campo”, assegnato dal Panathlon Club di Ragusa e dalla Provincia Regionale di Ragusa.

Comments are closed.