fbpx

La “festa della poesia” a Chiaramonte Gulfi, vince Maria Gabriella Canfarelli

0

“E’ stata la festa della poesia”. E’ questo il giudizio di Sergio D’Angelo, poeta e direttore artistico della X edizione del “Concorso Nazionale di Poesia Chiaramonte Gulfi città dei musei”, organizzato dall’associazione cultura “L’ArciVersi” e con il patrocinio del Comune di Chiaramonte Gulfi, la cui cerimonia di premiazione si è svolta sabato 28 luglio presso gli incantevoli giardini comunali di Chiaramonte. Una festa a cui hanno partecipato poeti provenienti da tutta Italia, che hanno onorato la città di Chiaramonte con la loro presenza. Ospite della serata, il cantautore ennese Giuseppe Di Bella che ha intrattenuto il pubblico con alcuni brani del suo repertorio. Cantautore, interprete, poeta e chitarrista, Giuseppe Di Bella è stato finalista al Premio Tenco 2016 e da sempre ricerca la proprie radici in uno stile unico, in una sicilianità che si nutre del fado portoghese e della grande canzone popolare d’autore. Hanno interpretato i brani vincitori gli attori Cristina Catania e Sebastiano Scollo.

Inoltre, durante la cerimonia di premiazione, è stato conferito lo speciale premio istituito dall’organizzazione del concorso denominato “Chiaramonte Cultura” e che ogni anno viene insignito a una o più personalità che hanno portato il nome di Chiaramonte nel mondo. Quest’anno l’organizzazione del premio, composta da Sergio D’Angelo, Alessandro D’Amato e Giovanni Catania, ha deciso di insignire la compagnia “Amici del Teatro” di Chiaramonte, per aver portato le commedie in dialetto chiaramontano in quattro continenti. Gli amici del Teatro sono attivi da 50 anni e non hanno mai smesso di far sorridere e divertire il pubblico. Sul palcoscenico, un commosso ricordo per Giovanni Laterra, storico membro del gruppo scomparso recentemente a causa di un infarto. Il premio “Chiaramonte Cultura”, infatti, è stato dedicato alla sua memoria.

Sono stati premiati, durante la serata, tutti i vincitori di sezione e i menzionati. Com’è noto, il Concorso Nazionale di Poesia si suddivide in 4 sezioni: A, B e C dedicata ai singoli componimenti poetici inediti e D dedicata ai libri editi. La giuria che ha giudicato i singoli componimenti poetici era composta da Sergio Russo, Salvatore Militello, Laura Caponetti, Maria Concetta Trovato, Salvatore Stornello, mentre la giuria che ha giudicato i libri editi era composta da Dario Pepe, Giusy Zingale, Pippo Di Noto, Emilia Barbato, Marinella Tumino.

Sezione A (riservata ai ragazzi fino ai 18 anni d’età).

Menzioni d’onore: Giovanni Gentile (Patti, Messina), “Piango”; Alessio Deliso (Castelfidardo, Ancona), “Giornata D’Inverno”; Leonardo Donà (Verona), “Sbiadito Ricordo”; Isabel Eramo (Carpineto romano), “Restituirò tutto”.

Vince la sezione A  Lucia Barbagallo (Comiso), con “Questa notte”.

Sezione B (Riservata ai poeti dai 19 anni in poi).

Menzioni d’onore: Monica Messa (Casa Massima, Bari), “Ho di che scusarmi”; Luciana esposito (Bellizzi, Salerno), “Il viaggio sonoro di Vania: Veruska Vertuani (Aprilia, Latina), “Magazzino 18”; Antonio Cirillo (Barga, Lucca), “Il Naufragio”.

Terzo classificato, Francesco rizza (Gravina di Catania), “Gli spazi bianchi delle parole.

Secondo classificato, Francesco Conti (Niscemi), “Il baco”.

Primo classificato, Carla Maria Casùla (Alghero), “Geometria dei sensi”.

Sezione C – Terra matta (riservata alla poesia in dialetto siciliano).

Menzioni d’onore: Carmelo Di Stefano (Modica), “Malincunia”; Mimma Raspanti (Alcamo), “Puisia quasi nova”.

Vince la sezione C Maria Gabriella Canfarelli (Catania), “Su Scrivu”.

Sezione D Libri Editi

Menzioni D’onore: Franca Alaimo (Palermo), “Elogi – Giuliano Landolfi editore”; Riccardo Campion (Alessandria), “Geografie private – Puntoacapo collezione letteraria”; Fabrizio Bregoli (Cornate D’Adda, Monza Brianza), “Zero al quoto – Puntoacapo editore”; Rita Stanzione (Rocca di Piemonte, Salermo), “Canti di Carta – Fara Editore”; Stefano Serri (Fiorano, Modena), “Manicomio lirico – Sensibili alle foglie edizioni”.

Vince la sezione D: Diego Baldassarre (Pistoia), “Interstizi – Montedit Edizione”.

La direzione del Concorso ha infine decretato il vincitore unico del concorso: Maria Gabriella Canfarelli con “Su Scrivu”.

(foto di Arianne Descamps)

Share.

About Author

Comments are closed.