fbpx

Il “Dado della Pace” al Parco Gioeni di Catania

0

Lunedì 7 maggio  al Parco Gioeni di Catania, alla presenza della autorità cittadine, verrà installato un grande “Dado della Pace” nell’ambito della manifestazione “Costruiamo la Pace/Let’s Build Peace”, promosso delle associazioni internazionali “Living Peace International” e “Elephants for Peace” e da diverse scuole della città di Catania, con il contributo di scuole nazionali, europee e di altri continenti. La manifestazione è patrocinata dal Comune di Catania.Il percorso di educazione alla pace, che diverse scuole catanesi hanno accolto con interesse, è stato ideato dall’insegnante uruguaiano Carlos Palma che ha vissuto in Medio Oriente da più di 25 anni il dramma delle continue guerre. «Un forte desiderio di cambiare il modo di educare e di dialogare tra tutti ha trasformato letteralmente la scuola” – afferma Carlos Palma – “oggi più che mai, è necessario affermare la cultura della pace, l’unica che possa rispettare e rispondere alle domande più vere e profonde, nell’impervio cammino verso la fraternità universale». Da questa convinzione è nato il progetto, che ben presto si è diffuso in tutto il mondo e che si sta sviluppando e ampliando sempre più, grazie all’apporto creativo di tutti coloro che, con la propria adesione, ne divengono protagonisti. La rete di “Living Peace” è in costante crescita grazie alla condivisione di esperienze individuali e collettive, attività, fotografie, filmati, progetti.

Il metodo didattico proposto è un dado: semplice, giocoso ed efficace in quanto stimola cambiamenti personali e comunitari, mettendo in moto le migliori risorse di ciascuno.

Il tema dominante dell’opera che verrà inaugurata il 7 maggio è un cubo sulle cui facce sono riportate frasi corrispondenti  a valori universali di pace, illustrate da due personaggi del fumetto creati da Walter Kostner Gibì e Doppiaw, che aiutano a comprenderne meglio il significato:

1. Amo per primo

2. Amo tutti

3. Amo l’altro

4. Ascolto l’altro

5. Ci perdoniamo l’un l’altro

6. Ci amiamo l’un l’altro

L’installazione del “Dado della Pace” rappresenta il primo appuntamento della manifestazione “Costruiamo la Pace/Let’s Build Peace”, organizzata, come si diceva, da “Living Peace International”, “Elephants for Peace”, con il ruolo fondamentale delle scuole: I.C. “Italo Calvino”, Liceo Scientifico “Galileo Galilei”, Liceo Musicale “Turrisi Colonna”, l’Istituto Superiore “De Felice – Giuffrida”, l’Istituto di Istruzione Superiore “Fermi – Eredia”, l’Istituto Comprensivo “Leonardo Sciascia” di Misterbianco. La rete di scuole è supportata da associazioni locali e da sostenitori che stanno offrendo gratuitamente il loro contributo per la realizzazione dei diversi eventi in programma: AMU, Umanità Nuova, Teens 4 Unity,  il Coro Interscolastico “Vincenzo Bellini”, Manitese Sicilia, Associazione Polena, il gruppo musicale “Quelli che non”, il Kiwanis Club Catania Est e Caltagirone, il Cinestar del CC “I Portali” di San Giovanni La Punta, l’orchestra d’archi “Link Young Orchestra”.

L’opera “Il Dado della Pace”, alta circa 2 metri, realizzata e donata da Emanuele Papa (ditta O.M.C.E. di Mascalucia), in accordo con l’Assessorato competente, sarà posta all’ingresso del Parco Gioeni di via Del Bosco in modo da essere una testimonianza visibile dei tanti che ogni giorno curano l’educazione alla cittadinanza globale e alla pace in quanto l’obiettivo ultimo della manifestazione è quello di  promuovere la “fraternità”, lì dove si opera e si  lavora, cercando di vivere e di trasmettere, innanzitutto nei ragazzi, una cultura basata sui valori fondamentali del rispetto reciproco e della solidarietà.

Nel pomeriggio del 7 maggio, presso il Liceo Scientifico “Galileo Galilei”, alle 16.00 si svolgerà il  convegno internazionale “Educare alla Pace in un mondo globalizzato” che prevede l’intervento di docenti universitari e di esperti che affronteranno il tema della cultura e dell’educazione alla pace dal punto di vista pedagogico, sociologico, ambientale, politico e artistico.

Al termine del convegno 45 ragazzi tra i 5 e i 18 anni,  verranno nominati “Giovani Ambasciatori di Pace” alla presenza di Madame Gabrielle Simond, presidente del Circolo Universale degli Ambasciatori di Pace.  Altro momento importante sarà l’ 11 Maggio alle ore 9.00  alla Villa Bellini alle  con Rose Marie Gnausch,  artista tedesca e fondatrice di “Elephants for Peace”, che curerà un’estemporanea di pittura,  interverrà  Carlos Palma Lema, fondatore  di  “Living Peace International.

La manifestazione si concluderà con la  “Run4Unity 2018” che si snoderà lungo via Etnea, dalla Villa Bellini a piazza Duomo. I partecipanti all’evento  potranno associarsi ad una staffetta mondiale di  pace, che unirà simbolicamente i punti più lontani del pianeta.

Ppagina Facebook: costruiamo la pace – let’s build peace

http://www.run4unity.net2018

livingpeaceinterational.org

Share.

About Author

Comments are closed.