fbpx

Homo Deus: la robotica al servizio dell’immortalità. Gli eventi di Piazzetta Bagnasco a Palermo

0

Con “Sapiens. Da animali a dèi” abbiamo parlato di potenzialità umane e di cosa, grazie alla tecnologia, è stato possibile realizzare sino a oggi.

Con ”Homo Deus”, invece, ricordandoci che nella seconda metà del XX secolo l’umanità è riuscita in un’impresa che per migliaia di anni è parsa impossibile e cioè tenere sotto controllo carestie, pestilenze e guerre, Yuval Noah Harari ci dice che oggi potrebbe essere più probabile che l’uomo medio muoia per un’abbuffata da McDonald’s che per la siccità, il virus Ebola o un attacco di al-Qaida.

«Nel XXI secolo, in un mondo economicamente prospero e in pace – scrive lo stesso autore –  coltiviamo con strumenti sempre più potenti l’ambizione antica di elevarci al rango di divinità, di trasformare ”Homo sapiens” in ”Homo Deus”. E allora cosa accadrà quando robotica, intelligenza artificiale e ingegneria genetica saranno messe al servizio della ricerca dell’immortalità e della felicità eterna? Saremo in grado di proteggere questo fragile pianeta e l’umanità stessa dai nostri nuovi poteri divini? ».

Concetti illuminanti, quelli offerti da uno storico, saggista e professore universitario israeliano come Harari, che daranno ulteriori spunti di approfondimento grazie al confronto – in programma alle 19 di giovedì 19 settembre in piazzetta Bagnasco – con Oscar Pizzo, musicista ed ex direttore artistico della Fondazione Teatro Massimo, e Donato Didonna, presidente dell’Associazione “Piazzetta Bagnasco” che organizza insieme a Cappadonia Gelati quale sponsor unico.

L’evento fa parte del ricco cartellone di appuntamenti di “Condividere per Moltiplicare”, progetto che l’Associazione “Piazzetta Bagnasco” sta promuovendo nell’omonima piazzetta per appassionare il pubblico attraverso la conoscenza di libri, best seller anche poco conosciuti, che hanno contribuito alla crescita personale di docenti, professionisti e imprenditori, pronti in tal modo a “contaminare” positivamente anche la vita di altre persone. La partecipazione è, come sempre, libera e gratuita.

 

Share.

About Author

Comments are closed.