fbpx

“Etna in scena” a Zafferana Etnea. C’è il concerto di Max Gazzè

0

La rassegna “Etna in scena” a Zafferana Etnea. Nonostante le restrizioni del periodpo Covid-19, gli organizzatori sono riusciti ad offrire uno spettacolo bello, piacevole e sicuro.      

“Etna in Scena” sta regalando emozioni e un divertimento “sicuro” a tutto il pubblico locale e non solo, nel massimo rispetto di tutte le normative vigenti anti-contagio, raccomandando l’uso della mascherina e il distanziamento sociale.

Un successo dietro l’altro per la kermesse estiva, che dopo la presenza di artisti di respiro internazionale con “Zafferana Jazz Festival”, a cura dell’associazione Catania Jazz, adesso ritorna ai grandi big della musica italiana che domani 23 agosto, alle 21:00, vedrà sul palco del teatro Falcone – Borsellino, il poliedrico Max Gazzè che torna dal vivo in Sicilia con lo spettacolo “Quello che la Musica può fare”.

“Ho deciso di rimandare di un paio di mesi la registrazione del nuovo disco, di rinunciare ai cachet standard dei grandi live per ridare la dignità̀ del lavoro a chi è fermo – racconta Gazzè –  scendo in palco’ per ‘1000 posti’ a sedere insieme a coloro che da anni mi accompagnano e senza i quali non esisterebbero i concerti, dai musicisti allo staff che lavora dietro le quinte”.

Non sarà dunque solo il ritornello di una canzone, il bassista e cantautore romano, torna a far musica in un momento molto delicato per il settore dei live. La scaletta mescolerà i successi dei primi album ai brani più recenti e non mancheranno le sorprese.

“Questa edizione di Etna in Scena, nonostante tutte le difficoltà che abbiamo dovuto affrontare e superare – spiega l’assessore al Turismo, Sport e Spettacolo, Salvo Coco –  ci sta regalando tantissime soddisfazioni, prima di tutto per la partecipazione del pubblico, rispettoso delle norme, che ci ringrazia sia per la scelta degli eventi, ma anche per la possibilità di regalare loro degli scorci di normalità in un contesto sicuro e sereno. E poi vorrei rivolgere un plauso agli artisti che hanno scelto il nostro paese per ripartire, trasmettendo messaggi di speranza e voglia di rilanciare l’offerta turistica di un territorio. Zafferana del resto è una cittadina che ha bisogno di mantenere vivo quel binomio indissolubile turismo e cultura, per garantire una ripresa economica”.

Share.

About Author

Comments are closed.