fbpx

“Eolie in video” , concorso dei cortometraggi “Un Mare di Cinema”

0

Domani, domenica 29 luglio 2018, va in scena la seconda serata di “Eolie in video” 2018, il Concorso dei Cortometraggi del XXXV Festival Internazionale del Cinema delle Isole Eolie “Un Mare di Cinema”, che si tiene a Lipari (Isole Eolie, Messina). Le proiezioni dei cortometraggi in concorso sono previste anche lunedì 30 luglio, nei Giardini del Centro studi e problemi eoliani, a partire dalle 20.30.

La direzione artistica del festival è opera di Nino Saltalamacchia. La selezione di “Eolie in video” è firmata dalla Filmoteca Laboratorio 451 e curata dal giornalista Andrea Di Falco, in collaborazione con Elisa Ragusa, Chiara Pitti e Francesco Savarino.

Domani sera saranno mostrati sette corti: A fragment of a life in four scenes di David Aronowitsch (Svezia 2016, 17′). È la storia di Liban, un migrante che vive con il giovane fratello e la madre a Stoccolma. Con una videocamera filma alcuni frammenti carichi di tensione della sua vita familiare.

Idris di Kassim Yassin Saleh (Italia 2017, 13’). Racconta le vicende di un piccolo profugo somalo di dieci anni. Uno dei pochi sopravvissuti dell’ennesimo naufragio nel Mar Mediterraneo.  Il giorno di Ferragosto, si ritrova in un Paese straniero, senza più genitori, affidato ad una casa famiglia. Gli animatori propongono un gioco nella piscina comunale. Idris si trova di fronte ad una drammatica scelta.

Amore bambino di Giulio Donato (Italia 2017, 14’). Narra di una fresca estate, nel corso della quale, due bambini si innamorano durante un campo estivo: Aldo, vorrebbe precorrere i tempi ed essere già adulto; Angela, è già più matura della sua età.

Allafinfinrifinfinfine, Paolo Villaggio di Francesco D’Ascenzo (Italia 2018, 10’). Prodotto da Era Dea, il cortometraggio documentario racconta un inedito Paolo Villaggio che parla di sé. Un attore lucido nella sua vecchiaia, con la consapevolezza dell’uomo amareggiato, tormentato dalla paura di morire. Un “autoritratto” ironico, leggero e perversamente sincero.

Lenti nere di Silvestro Maccariello (Italia 2017, 11’). Assunta spera che Mario, il proprio ragazzo, torni a vedere. Ma questa speranza infastidisce Mario.

La recita di Guido Lombardi (Italia 2017, 15’). È la storia di Chinuè, una ragazzina italiana dalla pelle scura, come i suoi genitori. Quando scopre di essere incinta del suo fidanzatino napoletano, sapendo di non poterlo rivelare a casa, mette in scena una recita con l’aiuto della più improbabile delle attrici.

Il regalo di Alice di Gabriele Marino (Italia 2017, 15’). Racconta le vicende di Alice, una bambina di dieci anni introversa e appassionata di cinema. Il giorno del suo compleanno riceve un tablet in regalo dal padre. Prima di incontrarlo, Alice decide di filmare Claudia, la madre, nel corso di un’intera mattinata.

Lunedì 30 luglio vengono proiettati gli ultimi sette corti in concorso: La pace dannata di Adelaide De Fino (Italia 2017, 15’), Gong di Giovanni Battista Origo (Italia 2017, 16’), In my mother’s arms di Lia Chapman (Spagna, Repubblica Dominicana, Stati Uniti 2017, 11’), Ragù noir di Alfredo Mazzara (Italia 2017, 15’), Sam di Alberto Vianello (Italia 2017, 11′), Acquasanta di Mauro Maugeri (Italia 2018, 14’), Lampedusa Turtle Group di Salvatore Tuccio (Italia 2017, 8’).

I cortometraggi di “Eolie in video” edizione 2018 concorrono ai seguenti premi decretati dalla Giuria nominata dalla direzione del festival: “Miglior Cortometraggio”, “Miglior Regia sezione Cortometraggi”, Premio “Speciale della Giuria sezione Cortometraggi”.

Share.

About Author

Comments are closed.