fbpx

Corteo storico a Comiso: rivive l’insediamento di Periconio II Naselli

0

Il corteo storico dell’insediamento dei Naselli. A Comiso, il 4 gennaio, un tuffo nel passato e nella storia della città con un evento organizzato dall’associazione”La Mongolfiera”.

Alle 16 il corteo storico, con i personaggi che indossano i costumi dell’epoca, partirà dal piazzale del santuario dell’Immacolata, una chiesa il cui impianto originario è del XIV secolo (una delle poche sopravvissute al terremoto del 1693). La chiesa è fortemente legata alla famiglia Naselli perchè fu capella gentilizia e lì sono seppelliti Gaspare II Naselli e la moglie. Il corteo, lungo la via Francesco Morso, si dirigerà verso la piazza san Biagio, dove si trova anche il Castello Aragonese, che fu dimora della famiglia dei conti Naselli, che in segjuito fondarono la cittadina agrigentina di Aragona. Lungo il tragitto si attraverseranno altri luoghi storici, come la Porta del Cassero e la chiesetta della Misericordia, post normanna (XIII secolo).

Periconio II Naselli, che fu il primo signore di Comiso, e la moglie si insedieranno al Castello Aragonese e si affacceranno dal balcone nobile del castello. Saranno presenti : I Tamburi imperiali di Comiso, gli Sbandieratori musici agropriolesi e la Compagnia del Gufo.

 

Share.

About Author

Giornalista, laureata in Scienze Politiche, indirizzo storico-politico, collabora con il Giornale di Sicilia, agenzia Ansa, con la trasmissione Rai "UnoMattina - Storie Vere", con la rivista “Città Nuova”, il quotidiano on line Siciliainternazionale, il mensile “Agrisicilia”. Precedentemente, ha lavorato nelle emittenti televisive Telecittà Val d’Ippari, e20sicilia e Videouno, ha collaborato con il quotidiano on line “Il Giornale di Ragusa”, con il settimanale “Centonove”, con i quindicinali “Insieme” e “La Città”. Ha insegnato lingua italiana nella “Santa Maria Goretti Secondary School” di Tarxien (Malta). Nel 2009 ha ricevuto il “Premio giornalistico Angelo Campo”, assegnato dal Panathlon Club di Ragusa e dalla Provincia Regionale di Ragusa.

Comments are closed.