fbpx

Chiaramonte Gulfi, le novità della Monti Iblei: il tracciato si allunga

0

Si prepara la 62^ Salita Monti Iblei, la ‘classica’ dell’automobilismo nazionale in salita in programma nel weekend tra venerdì 30 agosto e domenica 1° settembre a Chiaramonte Gulfi. La sfida al cronometro (quest’anno prevista su un tracciato allungato di 3000 metri, rispetto ad un recente passato, ora otto chilometri e mezzo, articolati lungo la s.p. 7, che unisce i comuni di Comiso e Chiaramonte Gulfi, attraverso la frazione di Roccazzo, ancora nel Ragusano) ha avuto confermate da AciSport la validità per il Tivm girone Sud, il Trofeo italiano velocità montagna (la serie Cadetta del Tricolore di specialità, del quale costituirà la dodicesima prova stagionale), nonché per il Campionato siciliano Velocità in salita AciSport 2019 Moderne ed Autostoriche (entrambe alla quarta tappa in calendario).

La novità più importante riguarda un cospicuo finanziamento già stanziato da parte del Libero Consorzio comunale di Ragusa (ex Provincia regionale ed attuale ente proprietario della strada su cui si effettuerà la Salita Monti Iblei), d’intesa con il Comune di Chiaramonte Gulfi. Lo stanziamento servirà per il rifacimento e l’adeguamento di alcune sezioni di asfalto del nuovo percorso di gara da 8,500 km, con particolare attenzione ai 3 km che costituiscono la parte inedita del tracciato rispetto allo scorso anno (quando la lunghezza totale era di 5,500 km).

Questi interventi di manutenzione lungo la s.p. 7 teatro della 62a Salita Monti Iblei (invariata la zona di “start”, nei pressi della zona artigianale del paese, il traguardo viene adesso spostato in località Antica Stazione, a circa 100 metri da un noto B&B ristorante e pizzeria) sono stati voluti dal sindaco, Sebastiano Gurrieri, in sinergia con il Team Palikè di Palermo (coordinato da Anna Maria Lanzarone, Nicola, Dario, Roberto ed Alice Cirrito) e con la Muxaro Corse Sant’Angelo Muxaro (rappresentata nell’Agrigentino da Camillo Sartorio), in collaborazione con il gruppo dei Cinquecentisti Chiaramontani.

A coaidiuvare l’organizzazione ci sarà il vice sindaco della cittadina iblea, Paolo Battaglia. Insieme al Libero consorzio comunale (ex Provincia regionale di Ragusa), collabora il Distretto turistico degli Iblei.

Altra  novità per l’edizione 2019 della Salita Monti Iblei sarà la nutrita partecipazione di piloti provenienti dalla vicina Repubblica di Malta. A capeggiare la comitiva maltese sarà pure per quest’anno il “veterano” Joe Anastasi, da oltre 40 anni presenza gradita e costante nelle competizioni ospiti in Sicilia, che siano cronoscalate o pista. Anastasi, sempre fedele alla sua Mini Austin Cooper 1.5 di gruppo E2SH Silhouette sarà alla testa di un “drappello” composto da almeno dieci driver dell’Isola dei Cavalieri, tutti veloci e agguerriti. Il primo tra i piloti maltesi a classificarsi lo scorso anno fu Darren Camilleri, al volante di una Tatuus F. Master Honda schierata in gruppo E2SS dalla Cubeda Corse.

Il programma relativo alla edizione numero sessantadue della Salita Monti Iblei scatterà venerdì 30 agosto, con le canoniche verifiche tecniche e sportive per concorrenti e vetture, in programma nel pomeriggio nei locali del Teatro “Leonardo Sciascia” e nell’attigua piazza Duomo, “cuore” di Chiaramonte Gulfi, a stretto contatto con gli appassionati.

Motori accesi sabato 31 agosto, per la salita di ricognizione, in unica soluzione come indicato dal regolamento (alle vetture Sport verrà comunque consentita una doppia sessione di prova, in modo tale da consentire ai piloti di prendere maggiore confidenza con il più selettivo tracciato). Domenica 1° settembre appuntamento ufficiale già fissato con il cronometro con l’effettuazione, questa volta, di due distinte salite di competizione da parte di tutti i piloti ammessi al via, con la determina delle classifiche assoluta, di gruppo, di classe e di quelle speciali. La premiazione, al Teatro “Leonardo Sciascia”, chiuderà il weekend di gara.

Autentico “mattatore” delle ultime cinque edizioni della Salita dei Monti Iblei è il catanese Domenico Cubeda, il quale non conosce sconfitte, a Chiaramonte Gulfi, dal 2014 sino ad oggi, prima con la Osella PA 2000 Honda, più recentemente con la potente Osella FA 30 Zytek, preparata da Paco74 Corse per la parte telaistica e curata da Renato Armaroli per quanto concerne il poderoso motore da 3000 c.c.. A completare il podio, lo scorso anno, alle spalle di Cubeda, furono i due marsalesi Francesco (Osella PA 2000 Honda) e Vincenzo Conticelli (Osella PA 30 Zytek). Il migliore tra i locali fu Giuseppe Presti (Lucchini). Tra le Autostoriche, successo per la Stenger ES861 Bmw del preparatore palermitano Ciro Barbaccia, davanti alla Fiat 128 Berlina del veloce messinese Salvatore Caristi ed alla Fiat X1/9 del trapanese Gaspare Piazza.

Da sottolineare come il territorio di Chiaramonte Gulfi sia destinato a tornare motoristicamente alla ribalta il 20 ottobre prossimo, con il ripristino, dopo sette anni, del mai dimenticato Slalom Città dei Musei, approdato alla tredicesima edizione e valevole per il Campionato siciliano della specialità e quale sesto ed ultimo “round” dello Challenge Palikè 2019. Organizzazione, come nel caso della Monti Iblei, a cura del Team Palikè e del Comune di Chiaramonte Gulfi.

Ulteriori informazioni e curiosità sulla 62a Salita Monti Iblei potranno comunque essere facilmente reperite in qualsiasi momento da addetti ai lavori ed appassionati di motori sul sito internet ufficiale del Team Palikè Palermo: http://www.palike.it/smontiiblei.html oppure su Facebook: www.facebook.com/nicola.palike, www.facebook.com/events/62°SalitadeiMontiIblei. Altre informazioni reperibili su #salitamontiblei, quindi su Twitter, all’indirizzo: @FlavioLipani e su Linkedin, al medesimo indirizzo. Per tempi e classifiche ‘live’, nel corso della gara, si potrà consultare il sito internet ufficiale della Federazione italiana Cronometristi: www.ficr.it .

foto Emidio caliò

 

Share.

About Author

Comments are closed.