fbpx

Catania, il fercolo di Sant’Agata rientra alle 11,15. Il busto reliquiario nella nicchia

0

Il rientro del simulacro alle 11,20. Sant’Agata ha salutato per l’ultima volta la sua vittà, Catania, poco prima di mezzogiorno. La lunghissima processione si è conclusa in pieno giorno (non più a tarda notte o alle prime luci dell’alba come accadeva fino alla fine del secolo scorso. Nel 2011 il simulacro rientrò addirittura alle 12,45. L’utima parte della peocessione con il caratteristico canto delle suore benedettine e con la Salita di San Giuliano che viene percorsa in salita in velocità.

C’era ancora la folla delle grandi occasioni in piazza Dumo allorchè, intoro alle 11, il fercolo è arrivato in piazza Duomo. A quel punto i “devoti” hanno fatto scendere il busto reliquiario che ha iniziato – stavolta velocemente – il breve percorso verso il portone principale della chiesa dove, poco dopo, è scomparso dalla vistadei suoi fedeli che, nel frattempo, la salutavano per l’ultima volta sventolando i guanti (che fanno parte della divisa del devoto) e dei fazzoletti bianchi.

Share.

About Author

Giornalista, laureata in Scienze Politiche, indirizzo storico-politico, collabora con il Giornale di Sicilia, agenzia Ansa, con la trasmissione Rai "UnoMattina - Storie Vere", con la rivista “Città Nuova”, il quotidiano on line Siciliainternazionale, il mensile “Agrisicilia”. Precedentemente, ha lavorato nelle emittenti televisive Telecittà Val d’Ippari, e20sicilia e Videouno, ha collaborato con il quotidiano on line “Il Giornale di Ragusa”, con il settimanale “Centonove”, con i quindicinali “Insieme” e “La Città”. Ha insegnato lingua italiana nella “Santa Maria Goretti Secondary School” di Tarxien (Malta). Nel 2009 ha ricevuto il “Premio giornalistico Angelo Campo”, assegnato dal Panathlon Club di Ragusa e dalla Provincia Regionale di Ragusa.

Comments are closed.