fbpx

Capodanno sul Parco dei Nebrodi: Mistretta, Santo Stefano di Camastra

0

Capodanno sul Parco dei Nebrodi. Quattro giorni immersi nella natura selvaggia e seducente del fantastico paese di Mistretta. La cittadina si trova a metà strada tra Palermo e Messina, a soli 15 minuti dal mare.
Il panorama che si può ammirare dalle parti più alte del paese è spettacolare: dai boscosi monti Nebrodi, al mare con sullo sfondo le Isole Eolie. Durante l’inverno òla cittadina, che si trova aq circa 1000 metri sul livello del mare, adagiata su un colle, è spesso ricoperta do neve e ancor di più lo è il paesaggio circostante.

Il Capodanno a Mistretta è organizzato da Trinacria Outdoor. Il ritrovo è venerdì 29 dicembre in piazza San Sebastiano a Mistretta. In programma, escursioni e visite guidate a Mistretta, a Santo Stefano di Camastra, a Monte Trefinaidi, con l’attraversamento di una strada sterrata usata dai taglialegna e dagli allevatori. Si visiterà il caratteristico bosco di cerri e roverelle. Quindi la vosita al Lago Zilio, eccezionale specchio d’acqua di origine tettonica.

Il terzo giorno prevista la visita a Sella del Contrasto (SS 117 direzione Nicosia). Il massiccio montuoso del Campanito-Sambughetti è il luogo dove terminano i Nebrodi per dare inizio alle Madonie. La vegetazione assume caratteristiche tipiche dell’Appennino Continentale grazie alla presenza di una ricca faggeta. Si potrà ammirare anche un masso quarzerenitico scavato a mano, la “rutta ri nivarola” (grotta dei nevaioli) ed usato un tempo come spartana abitazione per gli uomini che salivano sulla montagna per la raccolta della neve. Dopo il rientro a Mistretta, il programma prevede il Cenone di Capodanno.

L’1 gennaioescursione avrà inizio l’escursione in uno dei quartieri più antichi di Mistretta, poi alla valle delle cascate e all’antico è caratteristico Ponte Zu Pardo, risalente al 1500 circa.

 

Share.

About Author

Comments are closed.