fbpx

Automobilismo, si prepara il 13° Slalom Città dei Musei di Chiaramonte Gulfi

0

Cresce sempre più l’attesa del 13° Slalom Città dei Musei Chiaramonte Gulfi, diciottesimo  appuntamento stagionale con il Campionato Siciliano della specialità e quinta tappa valevole per lo Challenge Palikè 2019. La nuova sfida automobilistica tra i birilli (che segna il ritorno di questa disciplina a Chiaramonte Gulfi, dopo ben sette anni di “oblio”; l’ultima edizione venne disputata nel 2012, con vittoria per il catanese Giuseppe “Jo” Spoto, sulla Sport Chiavenuto Suzuki) è in programma nel weekend tra sabato 19 e domenica 20 ottobre. Il comprensorio del Ragusano tornerà così a riaccendere i motori, a poco più di un mese e mezzo dalla 62a Salita Monti Iblei “dei record”.

Numerose, già, le adesioni da parte di alcuni tra i migliori specialisti siciliani pervenute sui tavoli del Comitato organizzatore (inoltrabili ancora per qualche giorno). Confermato il ‘tocco d’internazionalità’ instaurato ormai da qualche anno dalla Salita dei Monti Iblei, con la presenza fissa di alcuni piloti in rappresentanza dell’isola di Malta. Pure nello Slalom Città dei Musei potremo assistere così alle prestazioni sportive dei due veloci maltesi Noel Galea (“habitué” nella cronoscalata valevole per il Trofeo Italiano Velocità Montagna girone Sud) con la funambolica Ford Escort MK2 iscritta in classe E2SH Silhouette 2000 e David Grech, alla sua seconda presenza stagionale in Sicilia, anch’egli al volante di una Ford Escort MK2, ma schierata da parte sua nel gruppo E1 Italia ed in classe 1400.

Tra i più solerti ad iscriversi, anche il mazarese Girolamo Ingardia, già vincitore di quattro slalom in Sicilia, nel 2019 (Sciacca Terme, Misilmeri, Sant’Angelo Muxaro, tutti promossi dal Team Palikè ed, in ultimo, Campobello di Mazara), a Chiaramonte Gulfi con l’agile monoposto Ghipard Ghi008 Suzuki schierata dalla Trapani Corse. Confermata anche la presenza del velocissimo avolese Michele Migliore, più volte messosi in luce, quest’anno, con l’A112 Abarth gruppo Speciale della ViemmeCorse, nonché del rallysta nisseno Luigi Alesso, con l’inedita e tutta da scoprire MG 105 ZR di gruppo A.

Naturalmente confermato in blocco il Comitato organizzatore del 13° Slalom Città dei Musei, formato ancora dal Team Palikè Palermo (con al timone, Annamaria Lanzarone, Nicola, Dario, Roberto ed Alice Cirrito e inoltre in cabina di regia, a livello logistico ed organizzativo, anche Michela Merlino e Matteo Cuccia) e dal Comune di Chiaramonte Gulfi coordinato dal sindaco, on. Sebastiano Gurrieri (come sempre supportato dal vice sindaco Paolo Battaglia e da tutta la Giunta comunale).

Ad affiancare nel ruolo di co-organizzatore il Team Palikè e l’Amministrazione comunale di Chiaramonte Gulfi è inoltre confermata al ‘Città dei Musei’ la presenza della Muxaro Corse di Sant’Angelo Muxaro, nell’Agrigentino, presieduta da Francesco Vullo, la quale si avvarrà, a sua volta, della collaborazione con il locale gruppo dei Cinquecentisti Chiaramontani. C’è anche il Libero consorzio comunale (l’ex Provincia regionale di Ragusa) e del Distretto turistico degli Iblei.

La sfida tra i birilli nel territorio dei Monti Iblei entrerà nel vivo sabato 19 ottobre, con le canoniche verifiche tecniche e sportive per i concorrenti e le vetture allestite dalle 14.30 alle 19.30 nel funzionale Villaggio Gulfi (nei locali del Centro commerciale annesso e nel piazzale antistante), ad una manciata di chilometri dal paese. Domenica 20 ottobre, lo Slalom Città dei Musei entrerà nel vivo con le 3 manche di competizione, previste dalle 9.00 (non è contemplata la ricognizione), con direzione di gara affidata all’esperto casertano Gioacchino Cimmino.

Qualche piccola modifica ha interessato il tracciato di gara, leggermente accorciato rispetto alle edizioni già in archivio. Il nuovo nastro d’asfalto misura adesso una lunghezza complessiva di 2,990 km ed è articolato lungo la strada provinciale numero 7, che unisce i comuni di Comiso e Chiaramonte Gulfi, dal km 10+400 (all’altezza del Villaggio Gulfi) al km 12+700 e quindi fino al km 0+690 lungo la s. p. 108, nel tratto della Circonvallazione di Chiaramonte Gulfi. “Icona” e simbolo dello Slalom Città dei Musei rimarrà (così come accade per la Salita Monti Iblei) l’edicola votiva “quadrifronte” visibile nella contrada Quattro Cappelle, a poche centinaia di metri dall’ingresso della cittadina.

Per quanto concerne lo Challenge Palikè, la classifica assoluta, dopo quattro prove sin qui già in archivio, vede al comando il trapanese “figlio d’arte” Emanuele Campo, con la Fiat 126 Proto schierata dalla storica scuderia Drepanum Corse, con 48 punti, frutto di quattro successi su quattro. Lo inseguono da presso l’agrigentino (di Sciacca) Marco Segreto, secondo classificato nello Challenge Palikè nelle ultime due edizioni, su Peugeot 106 Rallye (45 punti, per la Project Team) ed il già citato mazarese Girolamo Ingardia, terzo con 44 punti. Saranno tutti presenti, il 20 ottobre, a Chiaramonte Gulfi.

Tra gli Under 23, sempre in ambito Challenge Palikè, nettamente al comando è il giovane trapanese (di Erice) Michele Poma, campione italiano Slalom Under 23 nel 2017, con la Radical SR4 Suzuki dell’Armanno Corse (ed i suoi 48 punti), mentre nella classifica femminile dello Challenge è la due volte campionessa italiana Slalom (e neo campionessa siciliana Rally) Enza Allotta a detenere la vetta, pur con una sola gara al suo attivo, al volante della Fiat 126 Special (12 punti, Armanno Corse).

Il calendario dello Challenge Palikè, oltre a prevedere lo Slalom Città dei Musei, ha confermato lo svolgimento del 7° Autoslalom Città di Cammarata e San Giovanni Gemini (sesto e penultimo “round”, previsto adesso il 23 e 24 novembre nell’Agrigentino) ed aggiunto la 7a ed ultima tappa stagionale, il ritorno dell’Autoslalom delle Fonti Scillato, sullo storico tracciato ricavato sulle Madonie palermitane già teatro della Targa Florio degli anni d’oro del Mondiale Marche, il 30 novembre e 1° dicembre prossimi.

Share.

About Author

Comments are closed.