fbpx

Arte e mestieri … un tesoro tutto italiano!

0

In questi ultime settimane sono stata in visita dai miei figli che vivono in Italia, nel Lazio (in prossimità di Roma) e in Puglia e poi in Campania. Quando mi trovo nel centro-sud d’Italia non posso fare a meno di pensare che è ovvio che questi  luoghi siano stati scelti dagli antichi  per dimorare e dare luogo alla culla della civiltà Italica. Non solo perché in ogni angolo trovi i segni del passato splendore, ma perché il paesaggio ti invoglia a fermarti,  a fare una sosta in quelle distese verdi e pianeggianti, sotto quei meravigliosi pini marittimi che sembra siano stati creati proprio per quei luoghi,  per dare ombra e refrigerio dal sole che raramente fa sentire la sua assenza.

E’ un peccato che non abbiamo saputo mettere a frutto questi tesori, potrebbero essere una risorsa inesauribile di turismo e quindi di ricchezza… invece ci arrabattiamo a trovare soluzioni astruse per risolvere i problemi , ben noti, che attanagliano il nostro Paese.

Speriamo si capisca che la soluzione è più vicina di quanto si pensi, all’Estero con molto meno creano Turismo. Oltretutto oggi, con internet, si può raggiungere facilmente chiunque, in ogni angolo del Pianeta. Naturalmente questo processo sarebbe più veloce se lo dello Stato semplificasse la burocrazia e rendesse la tassazione sostenibile; e i cittadini credessero di più nelle risorse ambientali e, perché no, anche personali. Occorre comprendere che il bene di uno può essere il bene di tutti.  Abbiamo tradizioni preziose che si stanno perdendo e rischiano di essere sconosciute ai nostri posteri più prossimi e potrebbero essere, in altro modo, la ricchezza di oggi. Naturalmente occorre una coscienza civica e morale a tutti i livelli che aiuti a sviluppare e non tarpare le ali a chi vuole mettersi in gioco.

Ho sentito un servizio su Rai Tre che parlava proprio di come ci siano delle risorse per aiutare chi vuole fare impresa nel proprio territorio…. dai speriamo che sia la volta buona.

Beh però il mio viaggetto non è stato solo ammirare il paesaggio, anche se devo dire che sono stata a Barletta per la prima volta, cittadina stupenda ricca di storia. Il centro storico che ho avuto modo di vedere, si presenta lindo e ospitale e un lungomare splendido e affascinante anche nella stagione fredda.  Ho apprezzato la calda ospitalità e la buona tavola (non ho mai mangiato tanto pesce e frutti di mare come in questi pochissimi giorni), ma i miei acidi urici hanno perdonato.

Altra tappa Avellino , cittadina collinare già al riparo dai rigori invernali, e poi Napoli. Di Napoli dovrei dire tante cose… ma ahimè, chiedo venia, il mio scopo non era quello di visitare la città (giuro che porrò rimedio). Lo scopo, dicevo, era quello di gustare …. è la parola giusta, un concerto di Paolo Conte nella meravigliosa cornice del teatro San Carlo (un regalo graditissimo dei miei tre figlioli per il mio compleanno). Per due ore mi sono fatta cullare dal genio musicale di Conte e dei suoi orchestrali… magia pura che consiglio di scoprire a chi ancora non lo conosce bene.

Ci si arrabatta a mandare i bambini a fare sport (apprezzabile sicuramente, quando non è alimentato da insane competizioni) lingue e ogni tipo di attività, ma raramente pensiamo di cibare i nostri figli di arte Immaginate come sarebbe bello che i bambini avessero dello spazio per il canto, la musica, la pittura, la poesia, iniziarli alla letteratura in modo affascinante e non in maniera arida, come spesso vengono vissute scolasticamente queste attività.

Probabilmente vivremmo in un mondo migliore, e chissà quanti talenti sopiti nascerebbero e che ora sono spesso sacrificati e mortificati da telefonini e videogiochi.

Bene, potrei parlarvi di altre cose che ho visto e vissuto in questi 20 giorni, ma non voglio tediarvi oltre. Oltretutto con il clima delle feste che si avvicinano c’è meno tempo per soffermarsi a leggere.

Per chi desidera conoscermi un po’ di più può visitare la mia pagina FB teresaliadesign o Etsy-teresaliadesign. Ci sono miei lavori artistici e siccome l’arte esprime l’anima, sarà un’occasione per conoscersi più profondamente.

Share.

About Author

Comments are closed.