fbpx

Arte a Natale, la personale di Rosetta Giombarresi alla Pro Loco di Comiso

0

Rosetta Giombarresi espone a Comiso. La pittrice comisana esporrà le sue opere presso la Pro Loco di Comiso. Il titolo della mostra è “Le voci dell’anima. E’ la prima personale dell’eclettica artista che solo da tre anni si è affacciata nel panorama dell’arte con delle opere da lei realizzate.

Figlia d’arte (il padre era il celebre pittore contadino Francesco Giombarresi), Rosetta aveva dedicato tutta la sua vita al lavoro ed alla famiglia, senza seguire le orme paterne. E’ dipendente comunale e, dal 2017, si è avvoinata al mondo della pittura con uno stile tutto suo. Il critico Paolo Levi lo ha definito “decorativismo ludico”. E descrive la sua opera come “una miriade di segni e decorazioni che ricoprono sapientemente il supporto creando un mondo irreale e magico”.

Fa parte dell’associazione Arteinsieme ed ha esposto in numerose collettive, in varie città della provincia di Ragusa, ma amche a Roma, Palermo, Montecarlo ed ha ottenuto numerosi riconoscimenti. Di recnte, ha vinto il primo premio nel concorso “Jazz in art” a Bari.
Il vernissage è in programma il 19 dicembre, alle ore 18. La mostra resterà aperta fino al 29 dicembre e sarà visitabile tutti i giorni, dalle 17 alle 20.

 

Share.

About Author

Giornalista, laureata in Scienze Politiche, indirizzo storico-politico, collabora con il Giornale di Sicilia, agenzia Ansa, con la trasmissione Rai "UnoMattina - Storie Vere", con la rivista “Città Nuova”, il quotidiano on line Siciliainternazionale, il mensile “Agrisicilia”. Precedentemente, ha lavorato nelle emittenti televisive Telecittà Val d’Ippari, e20sicilia e Videouno, ha collaborato con il quotidiano on line “Il Giornale di Ragusa”, con il settimanale “Centonove”, con i quindicinali “Insieme” e “La Città”. Ha insegnato lingua italiana nella “Santa Maria Goretti Secondary School” di Tarxien (Malta). Nel 2009 ha ricevuto il “Premio giornalistico Angelo Campo”, assegnato dal Panathlon Club di Ragusa e dalla Provincia Regionale di Ragusa.

Comments are closed.