fbpx

Agricoltura e giovani: i giovani siciliani ai primi posti nell’Oscar Green Coldiretti

0

Hanno proposto innovazioni vincenti in molti comparti, hanno investito nelle terre dei nonni, hanno avviato start up. Sono i giovani siciliani le cui proposte negli ultimi anni si sono piazzate ai primi posti dell’Oscar Green sia per quantità sia per qualità. Non resta che bissare il successo – commenta il delegato regionale, Coldiretti Giovani Impresa, Massimo Piacentino – . Le iscrizioni sono già aperte e ci si potrà accedere fino al 18 marzo 2019.  Due le possibilità: o dal sito giovanimpresa.coldiretti.it oppure su www.oscargreen.it.

Oggi fare l’agricoltore è tornato un vanto – aggiunge il delegato che produce olio  e meloni nel trapanese – . C’è un moto di orgoglio sottolineato anche da un’analisi nazionale  Coldiretti/Censis, dalla quale emerge anche che appena il 5,4% delle mamme e dei papà sarebbe contrario a vedere il figlio in campagna – conclude.

 

Sei le categorie: la prima, “Impresa3.Terra”, premierà i progetti di quelle giovani aziende agroalimentari che hanno creato una cultura d’impresa esemplare, riuscendo a incanalare creatività, originalità e grande abilità progettuale per lo sviluppo e la crescita dell’agricoltura italiana coniugando tradizione e innovazione. La categoria “Campagna Amica” valorizzerà i prodotti tipici italiani su scala locale, nazionale e mondiale rispondendo alle esigenze dei consumatori in termini di sicurezza alimentare, qualità e tutela ambientale. “Sostenibilità” ambientale è la parola d’ordine di quei progetti che promuovono un modello di sviluppo sostenibile, riducendo al minimo la produzione di rifiuti, risparmiando energia e materiali attraverso processi che tutelano l’ambiente. “Fare Rete” prende in esame quei modelli di imprese, cooperative, consorzi agrari, società agricole e start up, capaci di creare reti sinergiche in grado di massimizzare i vantaggi delle aziende agroalimentari e del consumatore finale. “Noi per il sociale” promuove quei progetti volti a rispondere a bisogni della persona e della collettività, grazie alla capacità di trasformare idee innovative in servizi e prodotti destinati a soddisfare esigenze generali e al tempo stesso creare valore economico e sociale. Possono partecipare Enti Pubblici, Cooperative e Consorzi capaci di creare sinergia con realtà agricole a fini sociali. Solo per questa categoria l’età non è vincolante. Creatività, infine, centra l’attenzione sull’originalità di idea, di prodotto e di metodo.

Share.

About Author

Comments are closed.