fbpx

Chiaramonte e Castagneto Carducci: il filo rosso di due bande musicali

0
Il corpo bandistico “Alessandro Scarlatti” di Chiaramonte Gulfi diretto dal maestro Sebastiano Gurrieri dal 3 al 7 settembre andrà in Toscana, a Castagneto Carducci, in provincia di Livorno dove terrà due concerti di musica classica e leggera. Un’altra esperienza importante che arricchisce il bagaglio musicale del gruppo. Il concerto istituzionale è previsto il 6 settembre: sarà presente anche il sindaco di Chiaramonte, Vito Fornaro che incontrerà il sindaco di Castagneto Carducci,  Sandra Scarpellini. Castagneto e Chiaramonte sono due comuni con alcune caratteristiche in comune, tra cui una popolazione di poco inferiore a 9000 persone e alcune frazioni che frastagliano il territorio.
L’iniziativa è inserita all’interno di uno scambio culturale tra il corpo bandistico chiaramontano e la filarmonica di Castagneto. Questo evento è stato proposto dal colonnello Vito Andrea Iannizzotto  di origine chiaramontana. Iannizzotto ha diretto il reparto dei Carabinieri per la tutela del patrimonio culturale nazionale. Ha lavorato al recupero di numerose opere d’arte e, tra tutte, la più celebre è la cosidetta “Dea di Morgantina”, oggi esposta al Museo di Aidone.
Note tecniche.
Il Corpo Bandistico “Alessandro Scarlatti” di Chiaramonte Gulfi nasce nel 1995 sotto la direzione di vari maestri e nel 2000 passa sotto la direzione del Maestro Sebastiano Gurrieri. La formazione bandistica è formata da 58 elementi tutti molto giovani ma con aspirazioni già molto indirizzate verso lo studio della musica a livello professionale in quanto molti di loro sono diplomati e studenti di diversi Conservatori e Istituti Superiori Musicali. La Banda in questi anni di attività conta già di numerose prestazioni sia di carattere liturgico sia di concerti musicali, spaziando dal repertorio classico a quello leggero, potendo infatti usufruire di un archivio abbastanza vasto in entrambi i repertori. Nel 1997 partecipa alla manifestazione di solidarietà a Pozzallo organizzata dalla Rai. Nel febbraio 2000 incide un audio-cassetta in onore di Maria SS. Di Gulfi dal titolo “In Albis” . La banda viene invitata a partecipare a diversi meeting, raduni bandistici e manifestazioni religiose in tante città del comprensorio e oltre, riscontrando sempre un notevole successo visto la giovane età di cui il Corpo Bandistico è formato. Tra le manifestazioni di spessore ricordiamo: Nel 2011 il Corpo Bandistico ha suonato in occasione di un gemellaggio tra Chiaramonte e Clermont de L’oise (cittadina francese) in occasione della festa della musica Europea . Il corpo Musicale nei diversi giorni di permanenza si è esibito con diverse sfilate. Il Momento musicale più importante è stato quello del concerto Sinfonico davanti l’antico municipio ricevendo grandi consensi dal pubblico e da parte delle altre realtà musicali presenti. Il 3 settembre 2014 il Corpo bandistico si esibisce in Piazza San Pietro a Roma per l’udienza Papale ,davanti a 10.000 persone provenienti da tutto il mondo. Un’esperienza di grande prestigio sia dal punto di vista umano che musicale. Nel Momento ufficiale ha omaggiato il Santo padre con l’inno pontificale. Collabora con diverse realtà musicali e artisti del comprensorio, ricordiamo diversi concerti di musica sacra con baritono solista, con soprano solista, Gran concerto per Banda e Coro. La stagione artistica 2015 è stata piena di appuntamenti e collaborazioni Musicali. La banda è stata impegnata a feste tradizionali popolari come processioni religiose ,cerimonie ,manifestazioni di paese, sfilate coreografiche, concerti sacri e lirico sinfonici. È attiva la scuola di Musica diretta dal Maestro Gurrieri. Gli allievi partecipano a lezioni di Teoria, Solfeggio e pratica strumentale e laboratori musicali. Lo spirito dell’associazione è quello di incentivare lo studio e l’amore per la musica, intesa come sublime attività dello spirito.
Share.

About Author

Giornalista, laureata in Scienze Politiche, indirizzo storico-politico, collabora con il Giornale di Sicilia, agenzia Ansa, con la trasmissione Rai "UnoMattina - Storie Vere", con la rivista “Città Nuova”, il quotidiano on line Siciliainternazionale, il mensile “Agrisicilia”. Precedentemente, ha lavorato nelle emittenti televisive Telecittà Val d’Ippari, e20sicilia e Videouno, ha collaborato con il quotidiano on line “Il Giornale di Ragusa”, con il settimanale “Centonove”, con i quindicinali “Insieme” e “La Città”. Ha insegnato lingua italiana nella “Santa Maria Goretti Secondary School” di Tarxien (Malta). Nel 2009 ha ricevuto il “Premio giornalistico Angelo Campo”, assegnato dal Panathlon Club di Ragusa e dalla Provincia Regionale di Ragusa.

Comments are closed.