Automobilismo, 6° campionato sociale Scuderia Armanno Corse a Sciacca

0

Si è svolta, ospite nell’incantevole sala ricevimenti Reggia di Kokalos a Sciacca (AG), la cerimonia di premiazione relativa al 6° Campionato Sociale Scuderia Armanno Corse Palermo. La graduatoria concernente i risultati conseguiti nella stagione automobilistica 2017 dai Soci/Piloti dell’Armanno Corse ha fatto da cornice all’evento, occasione ideale per conferire riconoscimenti a tutti gli iscritti del sodalizio palermitano.

Sala gremita (oltre 110 gli intervenuti) e direttivo in prima linea, con a capo il presidente, Gaetano Armanno, i soci collaboratori, i soci semplici, gli addetti ai lavori, i piloti ed i loro meccanici, quasi tutti con al fianco le rispettive famiglie a dar vita a quello che è diventato con lo scorrere dei minuti uno speciale appuntamento dove si è respirata semplicemente aria familiare, di amicizia, cordialità e passione condivisa per i motori.

Presentatore “eccellente” della kermesse il giornalista professionista Flavio Lipani (al quale è stato consegnato un riconoscimento per la collaborazione in diverse manifestazioni targate Armanno Corse), il quale, fin dal primo istante, si è reso disponibile ed orgoglioso nel potere essere la linea guida della manifestazione.

Davvero tanti i premi assegnati dalla Scuderia Armanno Corse, al culmine della passata stagione laureatosi sodalizio vice campione Italiano e vice campione Siciliano Slalom AciSport. In “pole position”, non potevano mancare i riconoscimenti ai protagonisti nazionali della stagione agonistica 2017, quei piloti che hanno portato in alto i colori della Scuderia Armanno Corse e di tutta la Sicilia del Motorsport: la palermitana (di Belmonte Mezzagno) Enza Allotta, su Fiat 126, vincitrice della Coppa Nazionale Femminile Slalom; il saccense Ignazio Bonavires, su Peugeot 106 Gti 16v, vincitore del Trofeo Nazionale Gruppo N Slalom; il messinese Giuseppe Raineri, su Fiat 127 Sport, vincitore del Trofeo d’Italia Centro-Sud Slalom e l’ericino Michele Poma, su Formula Ghipard Suzuki, campione italiano Slalom Under 23. Tutti i titoli sono assegnati dalla federazione AciSport Italia.

In netta evidenza anche i protagonisti delle cronoscalate per Autostoriche, con i due campioni siciliani di Raggruppamento, il palermitano Antonio Piazza (su Bmw 202 Tii) ed il trapanese (di Custonaci) Alberto Santoro (con la Alfa Romeo GTAM 1750), rispettivamente vincenti nel 1° e nel 2° Raggruppamento; ed ancora Michele Piazza (su Fiat X1/9) e Salvatore Pumilia (su Fiat 500), protagonisti indiscussi nel 3° Raggruppamento, anche se con qualche vicissitudine.

I premi sono stati assegnati ad un totale di 36 tesserati e 27 meccanici, a cui è stato dato il giusto applauso, richiamati in passerella uno ad uno mentre sullo schermo scorrevano le immagini che li hanno resi protagonisti di un 2017 indimenticabile.

Momenti di grande emozione durante lo scambio di doni tra la a.s.d. Scuderia Armanno Corse e l’Associazione Culturale e Sportiva ‘Dalida’’ di Serrastretta (CZ) sodalizi gemellati dal 30 settembre 2012 e che da allora non si sono mai divisi grazie agli incontri frequenti di vita privata ed alla partecipazione reciproca di gruppo a manifestazioni culturali e sportive in terra di Calabria e di Sicilia. Bellissimo il regalo donato alla Armanno Corse, un ritratto su pergamena della nota cantante Dalida’ (originaria proprio di Serrastretta) prettamente fatto a mano da Nunzia Fazio e consegnato direttamente nelle mani del presidente Gaetano Armanno dalla stessa Nunzia e da Maria Antonietta Mascaro, quest’anno felice di potere avere inoltre al suo fianco il papà Pietro, anche lui in rappresentanza dell’associazione calabrese.

Tra gli altri riconoscimenti, importanti quelli assegnati a: Michele Poma e Gianfranco Barbaccia (quest’ultimo su Fiat 126 di classe P1, vice campione Italiano Slalom Under 23), per la categoria Under 23; alla a.s.d. Ufficiali di gara “Ciccio La Delfa” di Palermo, con a capo il presidente Ninni Mulè, questi accompagnato da un nutrito gruppo di commissari di percorso. Lo stesso Mulè ha colto l’occasione per comunicare gli importanti appuntamenti a cui il gruppo palermitano si sta preparando per il 2018, la nuova partecipazione in vesti di ufficiali di gara alla 24 Ore di le Mans e forse in Gran premi di F1, quest’ultimi ancora in attesa di conferme.

Premi, inoltre, per Gaetano Armanno jr. (nipote del presidente suo omonimo), responsabile del sito internet ufficiale: www.scuderiaarmannocorse.com, e per due “new entry” pronte a difendere i colori della Scuderia Armanno Corse nel 2018, Salvatore Burgio (tra gli Slalom, in gruppo A, con la Peugeot 106 Gti 16v e Vincenzo Novara (fratello di Salvatore) pronto per il gruppo E1 Italia Slalom su Peugeot 106 Gti 16v.

Spazio alle Lady di casa Armanno Corse, cosi premiate: Enza Allotta con la Coppa Dame, per la strepitosa stagione in cui è stata indiscussa protagonista e Valentina Scavetto, nella qualità di collaboratrice e “graphic designer”, quest’ultima sempre attenta nella cura e nella preparazione delle manifestazioni targate Armanno Corse, al culmine di un lavoro fondamentale.

A conclusione di una premiazione destinata ad entrare nei ricordi di ogni partecipante, sono stati altresì consegnati i premi ai soci/piloti inseriti tra i primi 10 posti assoluti della classifica relativa al 6° Campionato sociale: 10) Gianfranco Barbaccia, 9) Salvatore Novara, 8) Andrea Armanno, 7) Enza Allotta, 6) Giuseppe Raineri, 5) Giovanni Greco, 4) Salvatore Polizzi ed infine lo splendido podio con al 3° posto il pluricampione siciliano, il trapanese (nato a Buseto Palizzolo) Giuseppe Castiglione (purtroppo assente per motivi personali), al 2° posto Alberto Santoro ed al 1°posto il vincitore indiscusso, Ignazio Bonavires.

Alla consegna dei premi relativi all’assoluta si è dato infine il via alla festa ed alle magnifiche foto di gruppo.

Share.

About Author

Comments are closed.