“Incisioni”, a Modica la personale dedicata a Sandro Bracchitta

0

“Incisioni”, la personale dedicata al maestro Sandro Bracchitta,  fino al 4 febbraio all’ex Convento del Carmine, in piazza Matteotti, a Modica. Inaugurata nelle scorse settimane, l’esposizione richiama ogni giorno tanti visitatori, turisti, ma anche gente del posto, catturati dalla bellezzadelle opere in mostra. Promossa dalla Fondazione Teatro Garibaldi e patrocinata dall’Accademia di Belle Arti di Palermo e dalla Fondazione Umberto Mastroianni di Arpino, la mostra, curata dal professore Paolo Nifosì e da Tonino Cannata, sovrintendente della Fondazione, con catalogo di Salarchi Immagini, accompagna lo spettatore non solo in un percorso artistico lungo 20 anni (1997-2007), ma anche nel processo creativo, grazie ad un video, realizzato dal regista Andrea Traina, che guida virtualmente lo spettatore nello studio di Bracchitta. L’arte antica e particolare dell’incisione viene così svelata agli occhi attenti, curiosi e affascinati del pubblico, portato a seguire le varie fasi di realizzazione di questa tecnica artistica.

“Incisioni” racconta attraverso le opere esposte le varie tappe della carriera artistica di Bracchitta: dalla ricerca sulla materia e sul colore degli anni Novanta, al segno a puntasecca sulla lastra di zinco o di rame, ai nuovi elementi che accolgono e ricevono, come la ciotola rossa, l’imbuto, la calle bianca. Ed ancora la lunga veste femminile, la sedia e la casa. A chiudere il percorso gli ultimi lavori realizzati in Cina, che coniugano le precedenti forme simboliche a nuovi materiali sperimentali, come le lastre di alluminio al solfato di rame.

Share.

About Author

Comments are closed.