Modica, borse di studio per i dipenenti Ergon

0

Riconoscere e premiare il talento, a scuola così come nella vita. Ritorna l’appuntamento della consortile Ergon che valorizza l’impegno e il merito scolastico. Nei giorni scorsi alla sala cineforum del Centro Commerciale La Fortezza di Modica si è svolta infatti la consueta cerimonia di consegna delle borse di studio ai figli più meritevoli dei circa 1000 dipendenti dell’azienda leder nella grande distribuzione alimentare con i marchi Interspar, Eurospar, Despar, Ard e AltaSfera. Un luogo scelto non a caso, ma per evidenziare il messaggio che la consortile ha voluto lanciare per questa edizione: accettare e affrontare con grinta ed impegno le sfide che il futuro riserva, proprio come l’azienda ha fatto con la recente apertura nel centro commerciale modicano di un nuovo Interspar. E proprio come ha saputo fare un grande genio dell’Umanità a cui è stata dedicata la cerimonia di premiazione, Leonardo Da Vinci, “omo sanza lettere”, che voleva comprendere i fenomeni dell’universo, sperimentarli ed interpretarli attraverso la sua grande capacità analitica, il suo impegno e talento, pur non conoscendo il greco e quasi per nulla il latino.

Anche quest’anno a ricevere le borse di studio, per un valore totale di 34 mila euro, sono stati 28 ragazzi che nell’anno 2016-2017 si sono distinti nelle rispettive fasce scolastiche: 10 studenti della scuola primaria, 10 della scuola secondaria di primo grado, 7 provenienti dalla scuola secondaria di secondo grado ed un laureato. Entusiasti ovviamente i vincitori, alcuni dei quali già veterani del premio, le loro famiglie e tutti i soci presenti, orgogliosi di fare parte di una grande “famiglia” qual è la Consortile Ergon che da dieci anni sceglie di premiare il talento, da considerarsi non come punto di arrivo, ma come risorsa in più per il futuro. “Si rinnova il consueto appuntamento che la nostra azienda dedica ai più giovani – commenta Concetta Lo Magno, direttrice dell’area marketing dell’Ergon – un evento assolutamente eccezionale tra le realtà aziendali locali e non solo, nato un decennio fa in un momento economico difficile, al quale siamo particolarmente legati. C’è infatti qualcosa di molto più prezioso, raffinato e raro del talento: è il talento di riconoscere le persone dotate di talento. Riuscire ad apprezzare le qualità di chi ci circonda nel mondo della scuola, della nostra quotidianità e poi del lavoro costituisce infatti esso stesso un talento raro che la nostra azienda con questo appuntamento certamente dimostra di possedere”.

La cerimonia è stata seguita dal consueto rinfresco e dal taglio finale della torta.

Le borse di studio, di valore diverso per categoria, 500 euro per le elementari, 1000 per le medie inferiori, 2000 per le superiori e 5000 per la formazione universitaria, sono state assegnate per la scuola primaria a Sofia Rizza, Francesco Cappellani, Rachele Rotondo, Rebecca Distefano, Stefano Rizza, Carla Criscione, Giulia Iacono, Francesco Scollo, Stefano Castilletti, Salvatore Ottone; per le medie inferiori a Stefano Bottaro, Carla Iacono, Federico Mazzone, Carla Occhipinti, Alessia D’Iapico, Beatrice Spinello, Rosario Diquattro, Martina Favella, Gaia Giovanna Digrandi, Sabrina Cambiolo; per le scuole medie superiori a Giulio Agnello, Paola Azzarelli, Federica Distefano, Enrica Careno, Federica Assenza, Daniele Antoci, Carla Aristia; per la laurea a Giambattista Cultrera.

Share.

About Author

Comments are closed.